Ha riscosso grande Successo la prima edizione di Vision 2030, premio cinematografico dedicato alla tutela dell’ambiente che si è tenuto nel meraviglioso Teatro Tina Di Lorenzo di Noto, sotto la direzione artistica di Giulia Morello la quale dichiarato: “Il mondo dell’arte e della cultura ha il compito e la responsabilità di proporre nuovi immaginari e scenari e Vision 2030 vuole dimostrare che un altro modo di “fare cultura” è non solo possibile ma urgente. Il mondo del cinema, e della cultura in generale, è un’industria che, come tutte le altre, inquina e consuma ed è chiamata oggi a fare la sua parte e a ripensare il processo produttivo per diminuire la propria impronta ambientale per contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”. 

Tre giorni di incontri e proiezioni condotti da Ilenia Petracalvina e la serata conclusiva, seguitissima sui canali social, da Beatrice Schiaffino. Il pubblico è stato coinvolto direttamente in attività organizzate da Vision2030, quali la pulizia della costa con Legambiente e Virtual Reality in collaborazione con Rai Cinema; mentre, all’interno del prestigioso Palazzo Nicolaci, il pubblico ha potuto assistere, attraverso cuffie wireless, alle attività finanziate da Yourban2030, ovvero: Hidden Sounds (performance sonora) realizzata da Alessio Mosti con il supporto di SilentSystem. A seguire, Multiverso, performance audio-video dell’artista romano Filippo Scorcucchi. Inoltre, Yourban2030, in collaborazione con Graffiti for Smart City, ha anche inaugurato IRAE – Ultimate Landscapes presso i muri della stazione diNoto: un mosaico digitale in bioresina che racconta una storia, quella dello scioglimento dei ghiacciai, attraverso i suoni di Alessio Mosti e le immagini di Claudio Orlandi. Un vero e proprio muro multimediale e sostenibile, una tela digitale che attraverso la tecnologia di prossimità offre al pubblico una “performance” permanente che tra suoni e immagini, immerge il visitatore in una narrazione di piena attualità, quella dello scioglimento dei ghiacciai.

Prodotta da Smile Vision, la manifestazione è promossa dal Ministero della Cultura, Comune di Noto Patrimonio Dell’Umanità con il supporto di diversi sponsor nazionali.

I vincitori:

– Miglior documentario a Fort Apache di Ilaria Galanti e Simone Spampinato.

– Menzione Speciale Miglior Documentario a The whale eye – Balearen, regia di Cesare Maglioni.

– Miglior documentario inedito a Dr Vaje di Carmelo Raneri.

– Premio collaterale aeroporto di Catania: Vince il premio Dream of glass di Andrea Biancone.

– Premio collaterale UnionCamere SiciliaLa lunga rotta di Roberto Lo Monaco.

– Premio Isola del Cinema: Sulla via dei Padri di Bruno Palma;

– Premio Collaterale Unpli: Sulla via dei padri di Bruno Palma

– Premio Collaterale Yourban2030Meta di Cristina D’Eredità e Dario Mattia

– Buone pratiche al comune di Noto: Smile Vision assegna il premio “Buone Pratiche” all”Amministrazione di Noto.

Media partner dell’evento sono: Rai per il Sociale (Rai per la sostenibilità), Rai Cinema, e Comingsoon.it; come partner istituzionali Cumo Noto Ente Fauna Siciliana, partner culturali Cinema sostenibileYourban2030Isola del Cinema, Kano sartoria sociale, Moscerine Film Festival,; inoltre, UNPLI (Unione nazionale pro loco d’Italia), Proloco Noto, Premiere FilmAssociazione Diplomatici, Legambiente Noto, Aereoporto di Catania e GB Oil.  Infine ipartner tecnici: Pic Event Solution e Cleverage – Web & Digital Agency, Graffiti For Smart City e SilentSystem.


In giuria l’attrice Valentina LodoviniSaverio Pesapane, Manuela Rima, Fabia Bettini,  Mohammed Hossameldin, Marco Martinelli, Maurizio Menicucci.

Presente anche la Giuria UNPLI composta da Pippo Bernardo, Beppe Manno e Antonio La Spina.

Tra gli ospiti:  Corrado Figura, il Sindaco di Noto, il quale ha firmato, in diretta, il protocollo di intesa con WFP Italia che sancisce l’accordo tra le due realtà al fine di contribuire attivamente al cambiamento.

Il Presidente Prof. Vincenzo Sanasi D’arpe (WFP), Domenico Coco (Console Onorario dell’Azerbaigian), Giuseppe D’arrigo (BBC Pachino), Dott.ssa Tuccio (Liceo Sturzi), Dott.ssa Alfo (Proloco), Urbano Pannuzzo (Direttore Teatro Tina di Lorenzo) e Vincenzo Belfiore (Legambiente).

Inoltre, l’attore Gianni Rosato, i registi Simone Spampinato, Lorenzo Mannino, Andrea Bancone e Carmelo Raneri.

I premi sono stati realizzati dall’artista siciliana Alice Valenti e, per l’occasione, con materiali sostenibili.

L’evento è stato prodotto da Giovanni Stella, la direzione marketing è di Federica Alderighi e l’organizzazione è di Carlo Aragon.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: