Noto, il Comune gestirà l’ex Caserma Cassonello. Bonfanti: “Riconosciuto l’impegno dell’amministrazione”

“Lavoreremo con impegno affinché l’ex Caserma Cassonello di via Garibaldi diventi un ulteriore contenitore culturale della nostra città. Al suo interno, grazie alla stretta collaborazione con la Galleria Regionale “Palazzo Bellomo” di Siracusa, ospiteremo eventi e mostre in grado di soddisfare tutte le possibili esigenze dei nostri visitatori. La firma di questa convenzione conferma il buon lavoro fatto fino ad adesso e la reputazione che l’Amministrazione Bonfanti ha saputo costruirsi sul campo e con il tempo, nel campo dell’arte e della cultura”. Così il sindaco Corrado Bonfanti all’indomani della firma sulla convenzione tra la Galleria Regionale di “Palazzo Bellomo” di Siracusa e il Comune di Noto, con la quale la Regione Siciliana – proprietaria dell’edificio che sorge nella parte alta della città – affida la gestione dei locali dell’ex Caserma Cassonello al Comune di Noto.

A sottoscrivere la convenzione, ieri mattina a Palazzo Ducezio, c’erano la direttrice del Museo Rita Insolia, il sindaco Corrado Bonfanti e l’assessore alla Cultura Giusi Solerte. Nei locali dell’ex Caserma Cassonello, che si trovano dentro il complesso monumentale dell’ex Convento di Sant’Antonio da Padova, è già ospitata la mostra “I Mecenati del Barocco”, dedicata alle famiglie nobiliari che contribuirono alla ricostruzione della città dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693. 

“Desidero ringraziare il Governo Musumeci – conclude Bonfanti – che attraverso gli assessori regionali Gaetano Armao e Alberto Samonà, ha sposato una nuova strategia di valorizzazione dei beni monumentali. Ringrazio la direttrice Rita Insolia, che ha ben compreso le potenzialità dell’ex Caserma Cassonello. Adesso subito al lavoro”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: