“Appena insediatisi, ho già parlato con l’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, e con il presidente Renato Schifani per porre alla loro attenzione il caso del nuovo ospedale di Siracusa. È cessato il regime commissariale per la progettazione e la realizzazione del nuovo nosocomio, ma bisogna procedere spediti e affidare nuovamente l’incarico di commissario, valutata la disponibilità, al prefetto Giusi Scaduto che ha svolto un grande lavoro in questi anni. La Regione ne è a conoscenza e adesso anche a livello nazionale stiamo lavorando per arrivare a una norma in grado di proseguire velocemente come avvenuto per il ponte di Genova”. Il parlamentare nazionale e regionale di Fratelli d’Italia, Luca Cannata, assicura il proprio interessamento per la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa, da realizzare sulla strada per Floridia. Adesso, infatti, potrebbe essere l’Asp8 di Siracusa a dover portare avanti il progetto usando gli ordinari poteri affidati all’azienda sanitaria invece di seguire procedure snelle e veloci come quelle adottate per la ricostruzione del ponte di Genova attraverso il commissario. Che al momento ha curato tutti gli aspetti procedurali fino all’approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica. Lo scorso agosto, in Conferenza dei servizi, tutti gli enti si sono espressi favorevolmente indicando alcune osservazioni. “L’ospedale di Siracusa è  fondamentale per tutta la provincia – conferma Cannata – un’opera per cui abbiamo lavorato molto e incessantemente in questi anni in cui la sanità è stata protagonista, nostro malgrado per via del covid. Sono tante le criticità del nostro territorio, come dimostrato dalla vicenda Isab Lukoil, e la nostra attenzione è alta su tutte le questioni di interesse del territorio e per questo lavoriamo per portare a casa, per la nostra provincia di Siracusa, risultati importanti. E un nuovo ospedale non può che essere prioritario per tutti noi”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: