PACHINO. ACQUISTA STUPEFACENTI SUL WEB: I CARABINIERI ARRESTANO UN GIOVANE INCENSURATO

Una piazza di spaccio virtuale. Il web, in tempo di Covid e di limitata libertà di circolazione, sta divenendo,
soprattutto per i più giovani, una valida alternativa alle tradizionali piazze di spaccio di sostanze stupefacenti.
Uno dei giovani acquirenti di stupefacenti “on-line” è passato in poche ore dalla rete internet a quella tesa
dai Carabinieri di Pachino che hanno intercettato un pacco postale contenente stupefacenti, a lui destinato e proveniente dalla Spagna.
I militari hanno atteso che il destinatario, S.S. ventunenne di Pachino, ricevesse materialmente il pacco acquistato online per intervenire e sequestrare lo stupefacente ivi contenuto, circa 150 gr. di Marijuana.
Dopo il sequestro dello stupefacente, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’abitazione del giovane dove è stata rinvenuta una serra artigianale che ospitava una decina di piante di
“cannabis indica” oltre a materiale per il confezionamento delle dosi, bilancini di precisione ed una serie
di appunti ove era riportata fedelmente la rendicontazione dell’attività di spaccio. A quel punto S.S. è stato
tratto in arresto.
L’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte dei militari della Compagnia di Noto aggiunge un tassello importante inserendo il web tra gli obiettivi da monitorare per contrastare con sempre maggiore efficacia questo redditizio fenomeno criminale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: