“La sindaca di Pachino, Carmela Petralito, aveva promesso alla sua città grandi cambiamenti, così però non è stato. Pachino è totalmente abbandonata a se stessa”. Ad affermarlo è Corrado Cammisuli, designato assessore da “Terra Mia” alle ultime amministrative dell’autunno 2021.
Cammisuli incalza l’intero governo della città, senza troppi giri di parole. “Rifiuti ovunque, viabilità peggio di prima, fognature che scoppiano continuamente, servizi zero. Insomma il nulla assoluto. Se c’è una cosa che può fare quest’amministrazione – aggiunge l’esponente di Terra Mia – per il bene della città, è dimettersi. L’assessore all’ecologia sembra non esistere ed I fratelli Cannata dopo le promesse elettorali sono svaniti nel nulla. Ecco signori miei chi avete votato. I consiglieri di maggioranza avevano sfiduciato sui social la sindaca, ma di fatto anche essi non hanno spina dorsale. Aggiungerei: ” Poltrone disponibili per voi non ce ne saranno”.
Cammisuli chiede inoltre l’intervento del prefetto di Siracusa, perché “così in mezzo ai rifiuti non si può vivere. Continuo a ripetere, Dimettetevi”.
Intanto da 24 ore sono state protocollate le dimissioni del vice sindaco Ninni Nicastro, ‘lombardiano’ dell’ultimora. Nessuna spiegazione esaudiente, ma da ciò che trapela, pare sia stato un probabile ribaltone ed un compromesso con parte dell’opposizione, quella più a Sinistra.

Pachino, in 3 mesi 60.000 euro di multe agli "sporcaccioni" » Corriere  Elorino

Tra i corridoi della politica pachinese gira già un documento firmato da dieci consiglieri che propongono la sfiducia al Presidente del consiglio Francesco Ristuccia, reo di continue trame che tendono a minare la stabilità della maggioranza. Gli stessi consiglieri accusano Ristuccia di non essere un presidente super partes, di conseguenza i consiglieri non si sentono più tutelati dal Presidente durante i lavori del Consiglio stesso.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: