Pronta risposta della Polizia di Stato ad un violento episodio occorso nella serata del 9 ottobre scorso quando a Pachino, per un diverbio tra cittadini di origine tunisina.

Sei giovani avevano accerchiato due loro connazionali causando loro profonde ferite da taglio in varie
parti del corpo, tanto da richiedere le cure del Pronto Soccorso in regime di codice rosso.

La scena della violenta rissa, ripresa da un testimone, era finita su un giornale on line ed aveva avuto numerosissime reazioni da parte della cittadinanza.
Gli investigatori del Commissariato pachinese, attesa la gravità dell’episodio, iniziavano febbrili indagini di polizia giudiziaria, ascoltando numerose fonti testimoniali e riuscendo a fare piena luce sull’accaduto.
In specie, due giovani tunisini dopo un alterco, originato da futili motivi, con altri due connazionali, tendevano a questi ultimi un vero e proprio agguatato con l’aiuto di altre persone allo stato ancora non identificate.
In ogni caso, gli inquirenti hanno identificato i due extracomunitari, rispettivamente di 27 e 22 anni che, munitisi di oggetti da taglio, avevano causato alle loro vittime le maggiori ferite riportate nel corso dell’aggressione.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: