Pallamano, in B Albatro battuto in casa dal Palermo

Allenamenti intensi per l’Albatro Teamnetwork Siracusa che, dopo la sosta della scorsa settimana in occasione del turno di riposo imposto dal calendario, tornerà in campo sabato prossimo alle 18,30 a Fondi in occasione della sesta giornata di ritorno del girone C di serie A di pallamano. Match difficile per gli aretusei contro una squadra che vorrà riscattare la sconfitta incassata ai rigori sabato scorso a Enna. La vittoria consentirebbe ai ragazzi di Peppe Vinci di ipotecare il secondo posto a tre turni dalla fine della stagione regolare.

Domenica prossima intanto si disputerà la finale dei campionati europei, che sarà trasmessa a partire dalle 17,30 su Sportitalia “La FIGH, grazie allo sforzo congiunto con INFRONT, titolare dei diritti, e Sportitalia – si legge in una nota diffusa dall’ufficio stampa della Federazione Italiana – comunica a tutti gli appassionati della pallamano che potranno vivere in diretta le emozioni della finale degli EHF Euro di Polonia 2016, in programma domenica 31 gennaio a partire dalle ore 17:30. Oltre agli appuntamenti settimanali con la VELUX EHF Champions League, dunque, sulla TV posizionata sui canali 60 del digitale terrestre e 225 del bouquet Sky sarà possibile vivere in diretta i momenti che assegneranno il titolo europeo”.

Tornando alla pallamano aretusea, si è disputata domenica mattina la gara di serie B tra Albatro e Palermo, valevole per la prima di ritorno. Ha vinto la formazione ospite con il punteggio di 27-26 (primo tempo 9-11). I siracusani, privi di Carini e Di Stefano, hanno dato filo da torcere ai ben più quotati avversari e il loro compito si è complicato ulteriormente già dalla metà del primo tempo quando hanno perso D’Alberti a causa di un infortunio. “Nulla da rimproverare alla squadra – ha commentato il tecnico Luigi Rudilosso – perché si è battuta al meglio delle sue possibilità contro un avversario più forte ed esperto. In organico avevamo molti under 16 ma la differenza tecnica non si è notata. Quella fisica sì ed è stato questo fattore ad incidere sul risultato finale. Siamo sempre rimasti agganciati agli avversari e per poco non siamo riusciti a fare risultato”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: