Pallanuoto: Ortigia, gara difficile contro Acquachiara

Nel campionato di serie A1 maschile si gioca la sesta gara del girone di ritorno, penultimo turno prima della sosta per il torneo preolimpico. Domani, alle ore 15 alla “Caldarella”, l’Ortigia affronterà l’Acquachiara dell’ex Scotti Galletta (arbitri i signori Caputi e Navarra) mentre, nell’anticipo di mercoledì prossimo, gli aretusei faranno visita ai campioni della Pro Recco. All’andata, a Napoli, i biancoverdi giocarono un grande match, chiudendo in vantaggio il primo quarto di gioco e rimanendo in partita e col risultato in pareggio fino a pochi minuti dalla fine dell’incontro, quando i padroni di casa la spuntarono di misura. Domani, quindi, ci si attende un’altra bella gara, con l’Ortigia in cerca di punti importanti in ottica play out e con i napoletani in piena corsa per la Final Six scudetto.

I ragazzi di Gino Leone si sono allenati tutta la settimana, nonostante l’influenza abbia colpito alcuni di loro. Certa, purtroppo, l’assenza dell’attaccante mancino Danilovic, il quale, in permesso societario, è tornato in Montenegro per trascorrere qualche giorno in famiglia e che, nei prossimi giorni, si sottoporrà a nuovi accertamenti per comprendere l’entità del recupero dall’infortunio al dito della mano sinistra. Disponibili, invece, tutti gli altri giocatori della rosa tra cui Martino Abela, influenzato fino a due giorni fa, che al termine della seduta odierna ha commentato il momento della squadra: “Stiamo attraversando un buon momento di forma ma raccogliamo meno di quanto meriteremmo – ha detto -. Sabato scorso a Trieste si è sentita la mancanza di Danilovic, che è sicuramente uno dei nostri migliori giocatori, e di Dario Puglisi in difesa ma, per la gara di domani, siamo comunque fiduciosi. Siamo consapevoli della difficoltà dell’incontro ma anche carichi perché giocheremo davanti ai nostri tifosi e vogliamo assolutamente fare punti per la salvezza”.

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: