Genovese Umberto Siracusa 1

Messina Volley 3

Genovese Umberto Siracusa: Calvagno, Mangano, Cantalanotte, Iemmolo, Maltese, Iemulo, Carucci, Perticone, Caniglia, Bennardo, Farinella, Di Martino. All. Italia

Messina Volley: Biancuzzo, De Grazia, Dulcetta, Pannarello, Mondello, Laganà, Perdichizzi, Scarfì, Cannizzaro, Spadaro, Arena. All. Cacopardo.

Arbitri: Chiara Dell’Arte e Erik Judica di Catania

Parziali: 20-25, 25-18, 10-25, 19-25

Esordio con sconfitta nel campionato di serie C per l’Eurialo Siracusa (da quest’anno Genovese Umberto), battuta 3-1 al PalaCorso dal Messina Volley. La matricola aretusea (senza le indisponibili Moncada e Valenti) ha lottato con generosità e spirito di sacrificio per le due ore di gara, arrendendosi però ad una squadra più cinica e arrivata ben rodata al primo appuntamento della stagione. Discorso diverso per le padrone di casa, che sono scese in campo con pochi allenamenti sulle gambe per via dei noti problemi logistici dovuti ai limitati spazi orario negli impianti comunali. E’ stata comunque una partita combattuta, approcciata meglio dalle ospiti, avanti subito di 4 lunghezze (5-1), ma rimontate dalla Genovese Umberto che, con Bennardo, si porta per la prima volta in vantaggio sul 15-14. Poi altri tre punti consecutivi prima del ritorno delle peloritane, capaci di mettere a segno un break di 9-1, per poi chiudere sul 25-20.

Nel secondo parziale grande reazione delle verdeblù, che mettono all’angolo le avversarie con i colpi delle esperte Mangano, Caniglia e Perticone e con l’assistenza in regia di Calvagno. Buono anche il contributo fornito da Bennardo e così il parziale vede gioire le locali, brave nella gestione di un punteggio sempre a loro pienamente favorevole, fino al 21-14 che diventa poi 25-18. Terzo set equilibrato solo fino al 5-6, poi le peloritane accelerano e, approfittando anche di qualche ingenuità avversaria e di alcuni malintesi in fase di impostazione (anche qui incide la mancanza di allenamenti), chiudono celermente sul 25-10. Al ritorno in campo Messina nuovamente avanti ma la Genovese Umberto reagisce, rientrando nel set. Sul 16-16 però le ospiti trovano il modo di tornare avanti, gestendo poi il vantaggio fino al 25-19 finale.

Nella foto il vicepresidente della Genovese Umberto, Salvatore Corso, e la giocatrice siracusana Mary Mangano

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: