Pallavolo femminile Under 19, spettacolare stracittadina al PalaCorso. L’Eurialo perde con l’Aurora ma è comunque seconda

Una sconfitta… dolce. L’Eurialo Siracusa perde al tie-break contro l’Aurora ma chiude ugualmente al secondo posto il torneo territoriale Monti Iblei di pallavolo femminile under 19. Bastava un punto, infatti, alla formazione verdeblù per mettere fuori gioco le arancioni e l’obiettivo è stato centrato al termine di una “battaglia” durata tre ore esatte, dalle 19,30 alle 22,30 di ieri sera. In un “Pala Corso” infuocato (causa alte temperature ma anche tifo rumoroso) è andata in scena una partita spettacolare e palpitante. Una gara esaltante per merito di due squadre degne protagoniste in un campionato in cui soltanto la “schiacciasassi” Comiso è riuscita a far meglio, dominando la stagione regolare e qualificandosi per la fase interterritoriale. All’Eurialo resta la piazza d’onore a quota 20 punti, irraggiungibile per l’Aurora, che chiuderà in terza posizione vincendo le due partite di recupero (e abbordabili) che deve ancora disputare.

Sotto di due set e con il terzo che sembrava ormai segnato (22-17 per l’Aurora), l’Eurialo è riuscita ad operare una grande rimonta, trascinando al quinto parziale una squadra che sentiva ormai i tre punti in tasca. “Merito di un gruppo straordinario – ha detto il vicepresidente Salvo Corso – e di un allenatore molto preparato. Le ragazze hanno dato tutto, dimostrando spirito di sacrificio e attaccamento alla maglia, nonostante le difficoltà del periodo dovute a qualche acciacco fisico (il riferimento è soprattutto a alla palleggiatrice Serena Penzo, in campo con il polso sinistro ancora non del tutto guarito) e all’impegno scolastico (esami di Stato per molte di loro). Sono state encomiabili e le ringrazio a nome di tutta la società. In questi due mesi di partite ufficiali hanno fornito il massimo impegno e vanno tutte elogiate ed applaudite per quello che sono riuscite a fare. Estendo i complimenti anche alle ragazze dell’under 17, che hanno ipotecato il terzo posto, e a quelle dell’under 15 per il lavoro svolto entrambe sotto le direttive di coach Salvo Drago”.

Per quanto riguarda la cronaca, nel primo set gioca meglio l’Aurora, che chiude sul 25-16. In campo, in cabina di regia, c’è Penzo, ma la giovanissima Greta Farinata non la fa rimpiangere quando è chiamata a farla respirare e rifiatare.  Nel secondo, difese protagoniste, salvataggi incredibili su entrambi i fronti ma anche qualche pallone di troppo fuori misura. L’Eurialo sembra poterla raddrizzare ma, sul 21-16, concede la rimonta alle avversarie, che ne approfittano, portandosi sul 24-22. Poi due punti di fila delle verdeblù. Le due compagini si alternano nei vantaggi fino a quando Di Martino sbaglia (di poco) una giocata offensiva. Finisce 28-30. Il terzo set è simile al secondo, ma con i ruoli che si invertono. Aurora sempre avanti ed Eurialo a rincorrere. Sul 15-21 sembra finita, ma le ragazze di Italia si rialzano. Valenti e Lombardi suonano la carica, Di Giorgio mette a segno tre ace. Nel mezzo anche un punto di Di Martino per il 22-22. Arancioni di nuovo avanti e di nuovo riprese e superate dalle verdeblù, che sprecano il set ballo sul 24-23. Portano comunque a casa il parziale grazie al punto decisivo di Dalila Farinata: 28-26. Nel quarto, Eurialo sul velluto fino al 17-7 ma l’Aurora non ci sta e rimonta fino al 23-22. Le verdeblù però riescono ugualmente a condurre in porto il set (25-23) e, prima del tie-break, possono far festa per aver centrato l’obiettivo prefissato. A vincere il match è l’Aurora (15-13 al quinto) cui resta comunque la magra consolazione di aver battuto due volte l’Eurialo (entrambe al quinto set) in questa stagione. Ciò che conta di più però è il piazzamento in campionato e conseguente leadership tra le squadre della provincia di Siracusa. Quella di Ciccio Italia quest’anno è stata la migliore.

Nella finale per il terzo posto del torneo under 17, domenica pomeriggio l’Eurialo di Salvo Drago ha superato 3-1 (25-14, 16-25, 25-13, 26-24) al PalaCorso il Modica e stasera giocherà in trasferta il match di ritorno per conservare il gradino più basso del podio, ormai decisamente alla sua portata.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: