Terza vittoria consecutiva e altri due punti pesanti portati a casa. La Genovese Umberto Volley Siracusa mostra ancora una volta carattere e personalità e batte in rimonta in trasferta la WeKondor Accademy Catania. Nella settima giornata di pallavolo femminile serie C, cotto di due set, la squadra aretusea reagisce e ribalta tutto, vincendo con merito al tie-break. Il primo parziale è combattuto e termina 29-27 per le etnee, che si ripetono nel secondo, garantendosi il primo punto stagionale grazie a un più netto 25-19. La compagine aretusea non si abbatte e, con lo stesso punteggio di quello precedente (andato alle catanesi), si aggiudica il set seguente. Il quarto è equilibrato e avvincente come il primo e termina 26-24 per le verdeblù, che completano l’opera al tie-break, vincendo 15-9.

“Mi è piaciuta la forza di reazione delle ragazze – commenta il tecnico Francesco Italia – brave a non mollare e a saper venire fuori bene da un momento difficile. Abbiamo avuto un approccio negativo al match, sbagliando tanto in ricezione e me lo aspettavo pure, visto che ci alleniamo una sola volta alla settimana e non abbiamo la possibilità di provare un fondamentale così importante. Il pallone tensostatico di Belvedere è infatti di nuovo inagibile, danneggiato dal maltempo di due settimane fa. Siamo quindi punto e a capo”. Tornando a parlare della gara di ieri, Italia spiega: “La partita è cambiata quando, nel corso di un time-out, ho provato a scuotere le ragazze mentalmente, invitandole a trasformare scoramento e delusione in rabbia agonistica. Siamo così riusciti a cambiare la fisionomia del match e a portare a casa la vittoria. Credo però, che se ci fosse stata data la possibilità di allenarci con serenità e continuità, avremmo ben più degli 11 punti finora ottenuti”.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: