È stato recuperato e portato a secco il peschereccio Zeus, utilizzato per l’immigrazione clandestina e affondato all’interno dell’area portuale di Portopalo di Capo Passero.

Sul posto hanno operato i sommozzatori dell’ ADM, a mezzo del Pontone “Barge” del Consorzio Cmap di Priolo. La demolizione dell’imbarcazione avverrà al porto commerciale di Augusta.

Lo specchio d’acqua all’interno del porto era stato interdetto alla navigazione a tutti i pescherecci e a qualsiasi altre imbarcazioni dal 2015.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: