Previsioni Meteo, nuovo Ciclone Mediterraneo al Sud, gli esperti: “Sarà una settimana terribile”

Torna l’allerta meteo sull’Italia e ancora una volta la situazione più critica sarà quella del Sud a causa di un nuovo Ciclone Mediterraneo che minaccia maltempo estremo per i prossimi giorni, sulla falsariga di quanto accaduto, due settimane fa, per il transito del Medicane Apollo su mar Jonio e Canale di Sicilia. Anche stavolta la nuova tempesta investirà soprattutto il Sud, ma non solo. Il Ciclone si trova nel Mediterraneo occidentale, tra Sardegna e Baleari, e già in queste ore sta provocando fenomeni di maltempo che si stanno rivelando, particolarmente, in queste ore in Sicilia.

A partire da oggi, Martedì 9 Novembre, la tempesta – assicurano i meteorologi – si intensificherà.

Il nuovo Ciclone diventerà particolarmente violento domani, Mercoledì 10 Novembre, e infatti tra Martedì sera e Mercoledì avremo forti venti di scirocco sulle Regioni meridionali, e soprattutto in Calabria e Sicilia, con raffiche molto intense. Le temperature aumenteranno nuovamente a causa delle correnti meridionali: oggi Reggio Calabria ha fatto registrare +25°C, in lieve calo rispetto ai +28°C, ma comunque su valori eccezionali per il periodo e il forte vento dei prossimi giorni riporterà in alto la colonnina di mercurio soprattutto nelle aree sottovento, dove arriverà il favonio:

Mercoledì 10 Novembre il Ciclone diventerà un “mostro” di maltempo tra Sardegna, Baleari e Algeria e innescherà temporali violentissimi tra il Canale di Sicilia e il Tirreno occidentale. Il maltempo si intensificherà giorno dopo giorno, ed è molto difficile prevedere quali saranno le aree più colpite dai fenomeni intensi ma al momento lo scenario più preoccupante è quello che riguarda la Sardegna orientale e tutta la Sicilia .

Giovedì 11 Novembre il Ciclone inizierà ad avvicinarsi all’Italia e sarà qui il momento più difficile per il maltempo. I fenomeni temporaleschi che giovedì colpiranno la Sicilia potrebbero rivelarsi drammatici per l’entità di piogge, venti e fulmini, con oltre 200mm di pioggia in meno di 24 ore su gran parte dell’isola. Le mappe sono particolarmente preoccupanti, ed è fondamentale continuare a monitorare la situazione nelle prossime ore per delineare nel modo più preciso possibile il quadro previsionale.

Il maltempo, inoltre, proseguirà anche Venerdì e poi nel weekend, con il ciclone che si avvicinerà ulteriormente al Sud posizionandosi nel basso Tirreno.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: