Prezzi al consumo settembre 2019

 La Commissione “Prezzi al consumo” del Comune nel corso della sua riunione mensile ha rilevato, per il mese di settembre 2019, che l’indice congiunturale registra una diminuzione dello 0,8% rispetto al mese precedente; e che l’indice tendenziale generale (NIC), invece, risulta aumentato dell’1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. 

Le divisioni di spesa che registrano un aumento del tasso congiunturale rispetto al mese precedente sono: prodotti alimentari e bevande analcoliche 0.1; abbigliamento e calzature 1; servizi sanitari e spese per la salute 0.1; comunicazioni 0.5; istruzione 0.4. 

La variazione congiunturale si è attestata allo zero per bevande alcoliche e tabacchi; abitazione, acqua, elettricità e combustibili; altri beni e servizi. 

Le divisioni di spesa con tasso congiunturale negativo rispetto al mese precedente sono: mobili, articoli e servizi per la casa -0.1; trasporti -5.1; ricreazione, spettacoli e cultura -1.6; servizi ricettivi e di ristorazione -0.6.

 

Le rilevazioni sono state effettuate secondo le disposizioni e le norme tecniche stabilite dall’ISTAT e approvate dalla Commissione comunale “Prezzi al consumo”.

Condividi

Lascia un commento

Nome
Email
Sito web