Priolo, approvato il bilancio di previsione 2021-23. Il sindaco Gianni: “Il paese diventerà un cantiere”. L’assessore Giarratana: “Progetti importanti”

E’ stato approvato all’unanimità dei consiglieri presenti ieri sera in aula a Priolo, il Bilancio di Previsione per il triennio 2021/2023. Un risultato che consentirà all’Amministrazione comunale di portare avanti una serie di iniziative già programmate. Sì del Consiglio Comunale anche al Piano Triennale delle Opere Pubbliche e al Documento Unico di Programmazione.

In apertura di seduta, il Sindaco Gianni ha ringraziato tutti i Consiglieri per il consenso e la convergenza sui programmi, che hanno permesso di approvare il bilancio in maniera tempestiva. Plauso anche agli uffici comunali che, nonostante la pandemia e i numeri esigui di personale, hanno lavorato per portare avanti i programmi dell’Amministrazione. Il Sindaco Gianni ha quindi elencato le iniziative attuate e alcune di quelle in programma nei prossimi mesi.

“Abbiamo inviato a Roma ed è stato approvato – ha detto il primo cittadino – il progetto per il campo sportivo di San Focà, già mandato in appalto. La prossima settimana saranno consegnati i lavori di demolizione del Cinema Italia e lunedì apriremo le buste per l’appalto ex Espesi. Per quanto riguarda le scuole abbiamo completato l’iter per l’acquisto  dello stabile ex Suore, per liberare il plesso Di Mauro; a questo proposito è stato raggiunto un accordo con l’Assessore regionale alla Salute e il Rettore dell’Università di Messina per avere a Priolo, unica sede in tutta la provincia, la facoltà di Scienze Infermieristiche. Con l’approvazione del Bilancio e del Piano Triennale delle Opere Pubbliche – ha concluso il primo cittadino – attueremo tutte le iniziative già in itinere, che trasformeranno Priolo nei prossimi 6 mesi in un grande cantiere”. Presente anche l’assessore competente e vice Sindaco Maria Grazia Pulvirenti che ha ringraziato quanti hanno collaborato e consentito di approvare lo strumento finanziario entro i termini”.

“I servizi già attivi lo scorso anno che riguardano il sociale – ha fatto sapere l’assessore alle politiche sociali Diego Giarratana – sono stati confermati anche per il 2021. A questi si aggiungeranno altri importanti progetti, come quello che prevede il reinserimento lavorativo di ex detenuti e soggetti svantaggiati. Per la prima volta a Priolo – ha continuato Giarratana – avremo alla scuola Manzoni un servizio ludico-educativo rivolto ai piccoli tra i 18 e i 36 mesi; per la sua realizzazione abbiamo attinto a fondi nazionali e il Comune non dovrà sostenere alcuna spesa. Per i bambini dai 6 ai 13 anni verrà invece attivato un progetto di supporto scolastico, che comprenderà attività ludico-ricreative e sportive. Saranno realizzati – ha proseguito – anche uno sportello di mediazione familiare e uno sportello di aiuto psicologico, fondamentale in questi mesi di emergenza sanitaria. Tra le altre iniziative in programma, l’attivazione dei PUC, i Piani Utili alla Collettività, per l’inserimento lavorativo di coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza. E ancora la creazione di un emporio solidale e sociale, che permetterà alle famiglie economicamente disagiate di poter fare la spesa gratuitamente, attraverso la creazione di una rete solidale. Per questo progetto, Priolo sarà il comune capofila della provincia di Siracusa”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: