Priolo Gargallo. Sindaco Gianni: “Niente manifestazioni, troppi contagi”

Attività didattiche sospese nei giorni 7 e 8 gennaio a Priolo Gargallo per sanificazione degli istituti scolastici, sospensione fino al 9 gennaio di tutte le manifestazioni organizzate dall’amministrazione comunale o da privati che possano essere motivo di assembramento, rafforzamento dei controlli sul territorio nelle attività permesse con l’utilizzo del green pass, divieto di assembramento nelle piazze e nelle vie adiacenti.

Il sindaco di Priolo Gargallo, Pippo Gianni, ha firmato, ieri mattina, un’ordinanza volta al contenimento dell’emergenza da Covid-19 nel territorio comunale, invitando, inoltre, la popolazione all’utilizzo di mascherine all’aperto e nei luoghi pubblici. Un’ordinanza decisa dal primo cittadino a scopo precauzionale, vista la nota inviata ieri al Comune di Priolo dall’Asp di Siracusa, che ha rappresentato un aumento dei contagi.

Il 1° Istituto comprensivo aveva già preventivato di riprendere le attività didattiche il 10 gennaio mentre il 2° Istituto comprensivo e il 2° Istituto di istruzione superiore “Ruiz” avevano fissato la ripresa delle lezioni per giorno 7 gennaio.

Il sindaco Gianni nei giorni scorsi ha chiesto all’assessore regionale alla Salute di effettuare tamponi preventivi a tutti i bambini prima del rientro a scuola. A Priolo Gargallo, il sindaco Pippo Gianni ha disposto la chiusura del mercato settimanale di via Mostringiano, con l’obiettivo di evitare assembramenti e limitare così il pericolo di propagazione del contagio da Covid-19.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: