Priolo Gargallo. Verso la conclusione “l’Estate priolese”: ultimi tre appuntamenti

Una storia che nasce come mito fondativo di una città ad opera di una donna. Questa sera, venerdì 24 settembre, alle 21:00, la Basilica Paleocristiana di San Foca ospiterà “ ‘Ntra lu Filu- Donne e Canti, medicina del Sud”, racconti di Evelina Barone da “La Maga Saraghina”.

I fondatori di città sono sempre stati eroi maschili e nel caso della città di Spaccaforno, oggi Ispica, la leggenda attribuisce la fondazione proprio alla maga Saraghina, giunta dall’Oriente, in possesso dell’arte della stregoneria, che trasmette alle altre donne. Ad accompagnare la narrazione, i Curamunì, il duo che con la propria produzione musicale esprime l’idea di curare l’anima, attraverso la ricerca, lo studio, il canto e la riproduzione di brani popolari e cunti inediti della tradizione siciliana e del sud del mondo.

Sabato 25 settembre, alle 21, in piazza dell’Autonomia Comunale, grande spettacolo musicale dell’orchestra “Papaveri e Papere”, che si cimenterà in canzoni dagli anni ‘60 fino ai giorni nostri.

Gli eventi dell’Estate Priolese 2021 si concluderanno domenica 26 settembre, alle 21, in piazza dell’Autonomia Comunale, con “Canzoni di Fine Estate”, esibizione dei talenti priolesi. Ospiti della manifestazione saranno il piccolo batterista Alessandro Baviera e Lina Gervasi con il suo Theremin. Durante la serata saranno consegnate targhe di riconoscimento al merito per le eccellenze priolesi.

Venerdì, sabato e domenica ultimi tre appuntamenti con "l'Estate priolese"  - Siracusa News

L’ingresso agli spettacoli dell’Estate Priolese è gratuito. Obbligatoria la prenotazione del posto a sedere, telefonando in ore d’ufficio al numero 0931 779336; secondo disposizioni nazionali è necessario esibire all’ingresso il Green Pass, oppure un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti all’evento.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: