Priolo, lavori di demolizione all’ex cinema Italia

“Con la demolizione dell’ex Cinema Italia va via un pezzo importante della storia di Priolo e della mia infanzia”. Tra ricordi e commozione, il sindaco Pippo Gianni ha seguito questa mattina I lavori di abbattimento del corpo centrale dell’ex Cinema.
“Oggi – ha detto il primo cittadino – è sceso in me un velo di malinconia. Sono tanti i ricordi legati a questa struttura. Dalle prime selezioni di Miss Italia che ho seguito da giurato, ai tanti film visti da ragazzo, alcuni dei quali custoditi con affetto e nostalgia nella mia memoria. L’idea adesso è quella di realizzare un centro socio-sanitario, solo pian terreno e primo piano, per evitare eccessiva cementificazione del territorio, con parcheggio sotterraneo, con la presenza di tutti i medici dislocati al centro diurno per anziani, compresa la Guardia Medica e il punto di primo intervento. Priolo è il mio paese, ma è anche il paese di tanti altri cittadini e quindi saranno ben accolti eventuali altri suggerimenti che arriveranno. Certo – ha concluso Pippo Gianni – se fossi stato sindaco negli anni scorsi non avrei sperperato denaro pubblico acquistando un rudere pieno di amianto, ma avrei intimato al proprietario di togliere prima l’amianto e abbattere la struttura o di cederla gratuitamente al Comune che l’avrebbe demolita come sta facendo adesso, risparmiando però 500 mila euro”.
All’inizio dei lavori di demolizione del corpo centrale dell’ex Cinema Italia erano presenti anche il comandante di Polizia Municipale, Giovanni Mignosa e l’assessore ai Lavori Pubblici, Tonino Margagliotti.
“È un intervento di recupero urbano importantissimo – ha affermato Margagliotti – strategico per il paese e si proietta verso una rivalutazione sia sotto l’assetto urbanistico sia per i servizi futuri che potranno essere resi in quest’area, realizzando un centro socio-sanitario per tutti i cittadini. Siamo al lavoro per ampliare l’offerta dei servizi sanitari. Il sindaco Gianni ha le idee ben chiare sotto questo aspetto e si sta muovendo con forte accelerazione per rendere ancora più servizi, importanti per la prevenzione”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: