Priolo, presentato il bonus prima casa

Presentato questa mattina il bonus “Prima Casa”, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso l’aula consiliare del Palazzo Municipale.
L’avviso e il modulo per presentare istanza saranno pubblicati martedì 6 luglio sul sito istituzionale del Comune di Priolo Gargallo. Scadrà a dicembre 2021 ed è riservato ai residenti nel territorio comunale e ai maggiorenni che si trovano fuori comune, che siano stati residenti per almeno 10 anni e intendano ristabilirsi a Priolo.
Sarà concesso un contributo pari al 20% della spesa sostenuta per la costruzione o l’acquisto della prima casa, per un massimo di 10.000 euro. Potranno accedere singoli o coppie, sia di fatto che di diritto, che abbiano un reddito non superiore a 40.000 euro.
“Il Consiglio e l’Amministrazione comunale – ha detto il presidente Biamonte – hanno aperto un capitolo che corrisponde a 50.000 euro. Come accaduto per il bando sull’acquisto delle bici, qualcuno potrà dire che il bonus “prima casa” sarà dunque destinato a sole cinque persone; non è così perché all’interno dello stesso regolamento è prevista la possibilità di inserire nuove somme, per soddisfare tutte le richieste pervenute. Questo contributo nasce non solo per aiutare coloro che hanno difficoltà ad acquistare o costruire la prima casa, ma anche per mettere in moto l’economia e tutti quei settori che ruotano attorno all’edilizia. L’Amministrazione – ha continuato Biamonte – sta cercando di aiutare tutte le categorie. Un intervento innovativo, che a tratti ha anticipato anche lo Stato; credo che siamo l’unico Comune in Italia ad elargire un contributo così cospicuo, 10.000 euro, per consentire di mettere su casa. Abbiamo inaugurato una nuova fase, dicendo chiaramente che vogliamo che i nostri giovani rimangano a Priolo”.
“Un altro tassello – ha affermato l’assessore alle Politiche Sociali e Giovanili, Diego Giarratana – di tutti gli interventi che stiamo portando avanti. La prossima settimana attueremo il progetto per il campo estivo dei bambini e la farmacia pediatrica. Abbiamo dato continuazione all’iniziativa “spazio giochi” e ieri abbiamo avviato il progetto di inclusione sociale “Giardino del Mare”. Questa Amministrazione, insieme al presidente e a tutto il Consiglio comunale, sta dimostrando una grande attenzione non solo verso i soggetti svantaggiati ma nei confronti di tutti i cittadini e prova ne è questo avviso. Esprimo la mia soddisfazione per queste iniziative a sostegno di tutta la comunità”.
“Un plauso – ha detto l’assessore all’Ambiente, Santo Gozzo – all’Amministrazione e a tutti coloro che hanno voluto con forza questa iniziativa. E’ importante dare un contributo ai giovani che vogliono rimanere o tornare nel nostro paese e far parte della nostra comunità. Ringrazio anche il Consiglio comunale che ha accolto unanimemente questa iniziativa importante per ripopolare Priolo, che darà la possibilità alle imprese e a tutti i tecnici di avere lavoro”.
“Questo contributo – ha sottolineato il sindaco Pippo Gianni – non sarà esaustivo per quello che può essere l’impegno di una casa, ma è un segnale forte di come l’Amministrazione vada sempre incontro ai cittadini. Per risolvere il problema della carenza abitativa abbiamo sottoscritto un accordo di programma unico in Sicilia, tra il Comune di Priolo, l’ufficio delle case popolari e l’assessorato regionale competente, per costruire 18 alloggi con un intervento di Social Housing, con annessa una struttura sportiva in legno lamellare che servirà tutto il comprensorio. Stanziati dall’assessorato regionale oltre 2 milioni e mezzo di euro per riqualificare le case popolari di via De Gasperi. L’unico interesse che abbiamo è che questo paese esca da un periodo lungo e buio”.
Presenti in aula il vicesindaco, Maria Grazia Pulvirenti, il vicepresidente del Consiglio, Federica Limeri, i consiglieri Guzzardi e La Posata, il Dirigente Marotta e gli Architetti Quattropani e Daniele, che hanno curato la parte tecnica dell’avviso.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: