PROV. SIRACUSA. I CARABINIERI IMPEGNATI NELL’”ACTION DAY”, GIORNATA DEDICATA ALLA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE E ALL’ABUSIVISMO COMMERCIALE.

Il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, nella giornata di ieri, è stato impegnato nell’”Action Day”, giornata dedicata, a livello nazionale, alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale nei luoghi maggiormente interessati dal fenomeno. 

L’organizzazione della fase esecutiva dell’attività è stata curata, preliminarmente, nell’ambito di uno specifico Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Siracusa ed a cui hanno partecipato i vertici provinciali delle forze dell’ordine e delle polizie locali.

Nell’ambito provinciale, i Carabinieri, per lo specifico servizio, hanno dispiegato pattuglie di tutte le Stazioni, dei posti fissi stagionali di Agnone Bagni e Marzamemi, della Tenenza e dei 3 Nuclei Operativi e Radiomobili presenti in sede di Compagnia.

L’azione di contrasto, in particolare, ha permesso di controllare oltre 125 persone, di cui 23 stranieri, trarre in arresto 1 persona per furto in abitazione, denunciare in stato di libertà 1 uomo extracomunitario, che sebbene colpito da ordine di espulsione del Questore di Catania nel 2013, non aveva ottemperato a lasciare il territorio nazionale a sanzionare amministrativamente 4 venditori ambulanti, sequestrando oltre 150 capi di abbigliamento e circa 60 giocattoli che tentavano di vendere in mancanza delle previste autorizzazioni.

In relazione all’arresto effettuato, nel pomeriggio di ieri i Carabinieri di Lentini sono intervenuti in via Giovanni XXIII, dove erano stati segnalati aggirarsi alcuni soggetti con atteggiamento sospetto.

Sul luogo, i Carabinieri, notavano una persona, all’interno di una villa, che alla vista dei militari si liberava di alcuni oggetti dandosi alla fuga. Dopo un breve inseguimento, il ladro, identificato in Lombardo Francesco, 41 enne, catanese, pregiudicato, veniva bloccato ed arrestato nella flagranza di reato per furto di monili in oro, del valore di circa 3.000 euro, che lo stesso aveva abbandonato nel giardino dell’abitazione saccheggiata, prima di darsi alla fuga.

L’arrestato, per il quale è stato richiesto all’Autorità di P.S. il divieto di ritorno nel comune di Lentini, su disposizione del P.M. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Condividi

Lascia un commento

Nome
Email
Sito web