«Basta con questo interminabile mercato nero dei nomi. Cercatevi un candidato che risponda alle vostre esigenze. Mi rendo conto di essere un presidente scomodo. Ringrazio di vero cuore Giorgia Meloni e Ignazio La Russa per il convinto e tenace sostegno datomi. Torno a fare il militante».

Così il governatore della Sicilia Nello Musumeci scrive sul proprio profilo Facebook, comunicando di fatto il ritiro della sua candidatura alle regionali del 25 settembre, sostenuta da FdI, ma osteggiata dal resto dei partiti di centrodestra.

“Sulle regionali in Sicilia stiamo discutendo, aspettiamo ancora qualche ora o qualche giorno. Stiamo parlando con gli alleati senza veti e senza preclusioni, cercando la migliore soluzione per tutti”.

Lo ha detto a Italpress il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio La Russa, commentando gli ultimi risvolti all’interno del centrodestra per l’individuazione di un candidato unitario per le elezioni regionali in Sicilia: “Fermo restando che stiamo ancora però cercando di capire perché non va bene un candidato uscente incensurato, onesto e che ha il miglior risultato nei sondaggi – ha aggiunto il cofondatore di FdI sul nodo legato alla ricandidatura di Nello Musumeci – Vediamo, stiamo parlando tra di noi, Fratelli d’Italia ha uno stile nelle trattative”.

Anche la Lega sarebbe pronta a supportare un candidato espresso da Forza Italia per le elezioni regionali in Sicilia. Dopo il vertice di lunedì a Palermo, era emersa la possibilità di una candidatura del segretario regionale del partito di Salvini, Nino Minardo, che però, a quanto apprende l’Italpress, avrebbe deciso di mantenere l’incarico da deputato nazionale.

Forza Italia nelle scorse ore ha rivendicato il diritto di poter esprimere il candidato governatore sull’isola e ha ribadito, per mezzo del coordinatore Gianfranco Micciché, che il nome è quello di Stefania Prestigiacomo. Appare ora possibile, dunque, un passo indietro da parte della Lega, che nel complicato puzzle interno al centrodestra andrebbe a garantirsi la riconferma in Lombardia di Attilio Fontana, con il Lazio proposto, invece, a un candidato di Fratelli d’Italia.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: