Rientro a scuola, a Siracusa tutti in Dad fino al 19 gennaio. La lettera del sindaco Italia

Non riapriranno le scuole dell’obbligo stamane, nonostante la task force regionale abbia deciso per la riapertura. I sindaci del Siracusano, dopo un lungo pomeriggio di confronto, hanno firmato una serie di ordinanze fotocopia con le quali tengono chiusi gli istituti per tutta la settimana e fino al prossimo 19 gennaio.

Il sindaco del capoluogo aretuseo, Francesco Italia scrive su Facebook: “Sulla base del parere tecnico sanitario ricevuto dall’Asp, con ORDINANZA SINDACALE è disposta, dal 13 gennaio 2022 e fino al 19 gennaio 2022 compreso, la SOSPENSIONE TOTALE delle ATTIVITÀ DIDATTICHE in presenza con conseguente adozione della DAD per le scuole dell’INFANZIA, della PRIMARIA e della SECONDARIA di primo e secondo grado, pubbliche, private e paritarie presenti sul territorio comunale di Siracusa“.

Si garantisce – prosegue – la possibilità di SVOLGERE ATTIVITÀ IN PRESENZA qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli ALUNNI CON DISABILITÀ e con bisogni educativi speciali“.

A dare il via libera al ricorso alla Dad per la ripresa dell’anno scolastico a Siracusa e nella quasi totalità dei Comuni della provincia, è stato il richiesto parere tecnico-sanitario fornito dall’Asp. Con quella relazione, i sindaci hanno potuto far valere quanto stabilito nell’articolo 2 dell’ordinanza regionale numero 1, ovvero il potere di ordinare il ricorso alla didattica a distanza in quanto zona arancione. Nel resto della Sicilia, da oggi si torna, invece, in classe in presenza.
L’Asp conferma il quadro che, sul finire della settimana scorsa, aveva portato all’adozione del provvedimento regionale di zona arancione. La situazione del contagio, anzi, è “peggiorata” annota il dottore Ugo Mazzilli, responsabile del Gruppo Covid, “avendo accertato che la diffusione del virus in tutta la provincia sta, prevalentemente, colpendo le fasce di età giovanile con focolai e cluster importanti”.

Siracusa, domani scuole aperte. Il sindaco Italia: “chiusura non sarebbe  giustificata” - Siracusa News

Il sindaco Francesco Italia ha deciso di dedicare una lettera agli studenti e studentesse di Siracusa. ecco il testo:

“Cari ragazze e ragazzi, vorrei che fosse chiaro: chi, suo malgrado, prova a contenere la velocissima diffusione del contagio attraverso la dad, non lo fa per salvarvi dal compito o dall’interrogazione. Ci sono famiglie colpite duramente dal covid, che hanno perso i propri cari senza neppure riuscire a salutarli, commercianti che hanno visto i sacrifici dì una vita andare in fumo.

Medici e infermieri che danno l’anima da due anni per curarci e proteggerci senza un giorno dì vacanza. Donne e uomini delle forze dell’ordine e delle istituzioni impegnati quotidianamente a farci vivere in condizioni di maggiore sicurezza.

I vostri insegnanti e il personale ata hanno fatto i salti mortali per adattarsi alle nuove regole e alla dad. Anche i vostri genitori faranno dei sacrifici per gestire questa nuova situazione. E anche voi. Non avete nulla da festeggiare! Perché la dad crea distanze tra dì voi e, invece, vi meritate dì vivere a pieno la vostra scuola. E quando sarete più grandi e la scuola sarà per voi solo un lontano ricordo, rievocherete alcuni dei momenti passati in classe con i vostri compagni e i vostri insegnanti e, forse, con nostalgia. E allora, fermatevi un attimo, riflettete sul valore del tempo, che alla vostra età sembra infinito, e non sprecatene nemmeno un secondo”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: