Un bracciante agricolo di 48 anni, sposato e padre di tre figli, si è tolto la vita a Rosolini.

L’uomo, conosciuto ed apprezzato in città, ha deciso di farla finita nel magazzino del padre di contrada Narbalata, alla periferia della città, ma in territorio di Noto. Sono stati gli operai che lavorano nell’azienda agricola a dare l’allarme. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, ma per l’uomo  non c’era più nulla da fare.

Anche i carabinieri della stazione di Rosolini non hanno potuto fare null’altro che constatare la morte, informando la Procura di Siracusa del suicidio.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: