Rosolini, gettavano l’immondizia per strada, ma sono stati “incastrati” dal video girato da un bambino

 

Lasciavano la spazzatura per strada, ma sono stati “incastrati” da un video girato con un telefonino. L’episodio è avvenuto a Rosolini, in contrada Pagliarazzi nei pressi del serbatoio piezometrico. Ad inchiodare gli “sporcaccioni” è stato un bimbo di 10 anni che, stufo di vedere l’immondizia accumularsi per strada, ha deciso di fotografare le targhe delle auto e girare dei video di chi depositava i rifiuti a terra. Successivamente tutti i file sono stati messi a disposizione del Comando dei Vigili Urbani di Rosolini per le sanzioni del caso. È stato accertato che in contrada Pagliarazzi si recavano cittadini di ogni parte della città convinti di trovare i bidoni della spazzatura che invece erano stati tolti per l’avvio del “porta a porta” in tutto il territorio. Non trovando i bidoni, lasciavano ugualmente la spazzatura e nei giorni scorsi è stato appiccato pure un incendio a tutti i rifiuti.

“Sono poche le contrade del territorio nel quale ancora non è stato possibile avviare il “porta a porta” – dice il responsabile del settore ecologia del comune rosolinese, Giuseppe Vindigni – Chi si trova in questa situazione può depositare i rifiuti nell’area di contrada Perpetua rispettando i giorni del calendario della raccolta differenziata. Inutile dire che per i trasgressori che si rendono protagonisti di atti incivili come quello denunciato nel video girato dal bimbo di 10 anni, sono previste multe salate. Invitiamo ancora una volta la cittadinanza  – esorta il dirigente – a rispettare l’ambiente e le regole”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: