Si terrà sabato 11 giugno al Centro congressi il Mirto, a Rosolini, il convegno dal titolo “La nuova classificazione sismica della Regione Sicilia”. L’iniziativa, dalle 8,30 alle 13, è organizzata dagli Ordini degli Ingegneri di Siracusa e di Ragusa, dalla Consulta Ordini Ingegneri di Sicilia, dagli Ordini degli Architetti di Siracusa e Ragusa, dall’Ordine regionale Geologi di Sicilia e dai Collegi Geometri e Geometri laureti di Siracusa e Ragusa.
Nel corso dell’evento, i relatori discuteranno dei cambiamenti nella progettazione con l’ingresso della nuova classificazione sismica delle province di Siracusa e Ragusa che sono entrate in Zona 1, la più alta in Italia.
Prima dell’inizio del convegno ci saranno i saluti, con un videomessaggio, del presidente della Regione.
Sono previsti i saluti dell’ing. Elvira Restivo, presidente della Consulta Ordini Ingegneri di Sicilia e Coordinatore Rete Professioni Tecniche di Sicilia; Ing. Sebastiano Floridia, Presidente Ordine ingegneri di Siracusa; Ing. Vincenzo Dimartino, Presidente Ordine ingegneri di Ragusa; Arch. Sonia Di Giacomo, Presidente Ordine architetti Siracusa; Arch. Salvatore Scollo, Presidente Ordine architetti Ragusa; Geom. Luigi Sanzaro, Presidente Collegio geometri provincia di Siracusa; Geom. Salvatore Mugnieco, Presidente Collegio geometri provincia di Ragusa; Dott. Mauro Corrao, Presidente Ordine Regionale Geologi di Sicilia; Ing. Maurizio Vaccaro, ingegnere capo Genio Civile di Siracusa; Ing. Ignazio Pagano Mariano, ingegnere capo Genio Civile di Ragusa.
Tra i relatori del convegno, l’Ing. Salvatore Cocina, Dirigente generale Dipartimento Regionale Protezione Civile; Antonio Torrisi ,Dipartimento Regionale Protezione Civile che discuterà della “Nuova classificazione sismica”; Ing. Nicola Impollonia, docente dell’Università di Catania, SDS Architettura (SR) che parlerà delle “Soluzioni per ridurre vulnerabilità e danneggiamento in aree a sismicità elevata” ; Dott. Mario Parlavecchio – Dipartimento Regionale Tecnico, Osservatorio/Autorità regionale anticorruzione che discuterà del “Il Portale Sismica, esperienze dopo due anni di esercizio”.
“I professionisti, tra cui ingegneri, geologi, architetti e geometri, hanno le competenze e le risorse – ha detto il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Siracusa, Sebastiano Floridia – per progettare in Zona 1 senza problemi. È, però, indispensabile un cambio culturale che deve partire dalla scuola e dalla Protezione civile locale e regionale”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: