ROSOLINI. VÌOLA LA MISURA CAUTELARE CUI ERA SOTTOPOSTO: ARRESTATO DAI CARABINIERI

Rosolini, i carabinieri del comando di Noto impegnati nell'operazione  "Sicurezza" - SRlive.it

I Carabinieri della Stazione di Rosolini hanno tratto in arresto, in esecuzione di specifica ordinanza di aggravamento di misura cautelare emessa dalla Corte di Appello di Catania, Manai Bilel, tunisino di 31 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia ed attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.
Il provvedimento è scaturito dalle segnalazioni avanzate all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri, i quali, nel corso dei numerosi controlli che quotidianamente effettuano ai soggetti sottoposti a misure cautelari, di prevenzione o di sicurezza, hanno più volte avuto modo di constatare il mancato rispetto delle prescrizioni connesse alla misura imposta, tra cui in particolare l’obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne. Tali circostanze hanno quindi indotto la Corte d’Appello ad applicare al Manai la più afflittiva misura degli arresti domiciliari, misura ritenuta più idonea a contenerne i movimenti e la pericolosità, atteso che l’uomo, che era sottoposto a misura cautelare per aver commesso un furto alcuni mesi fa, nel periodo intercorso è anche incorso in altri reati. Manai è stato quindi tratto in arresto e, ad espletate le formalità, tradotto presso la sua abitazione, dove ora dovrà permanere senza possibilità alcuna di allontanarsi.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: