Saldi estivi in Sicilia: si comincia da giovedì 1° luglio

Estate 2021, ecco le date di inizio dei saldi estivi regione per regione -  La Stampa

Quest’anno sarà la Sicilia a fare da apripista alla stagione dei saldi estivi, che cominceranno dopodomani, giovedì 1 luglio. L’isola sarà la prima regione italiana a dare avvio agli sconti, che interesseranno diversi comparti, non solo l’abbigliamento. Seguiranno a ruota tutte le altre regioni d’Italia. Si prevede un boom: l’emergenza Covid ha messo in crisi consumi e aziende e dunque quest’anno l’appuntamento è particolarmente atteso, sia dai clienti che dai commercianti. Potrebbe essere l’occasione giusta per ripartire, dopo un anno così difficile per le attività commerciali, costrette a tenere le serrande abbassate. Potrebbero ridare un po’ di sollievo ai commercianti dopo mesi di sofferenza e inattività. I saldi estivi 2021 si devono svolgere in un clima di totale sicurezza, per i commercianti così come per i clienti. Valgono alcune regole importanti, in vigore da tempo e con cui abbiamo imparato a convivere: è importante continuare a mettere in pratica le norme di sicurezza anti-Covid per tutelare la salute pubblica. Quelle in vigore in Sicilia sono quelle valide su tutto il territorio nazionale. Durante lo shopping va, quindi, mantenuta la distanza di almeno un metro tra i clienti, sia all’interno del negozio che, eventualmente, nella fila per farvi ingresso ed è importante disinfettare le mani prima di toccare i prodotti. In questo senso, non mancheranno le soluzioni igienizzanti messe a disposizione dei clienti. Vale ancora l’obbligo di indossare la mascherina ed è bene fermarsi nei locali solo per il tempo necessario all’acquisto, evitando contatti. Ma oltre alla sicurezza, da sempre è la trasparenza la caratteristica da salvaguardare in tempo di saldi. Per questo è bene ricordare che è obbligo del negoziante indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale di vendita. Provare i capi, invece, è a discrezione del negoziante, ma in caso di accesso ai camerini attenzione: vanno disinfettate le mani e va sempre tenuta su naso e bocca la mascherina. Infine i pagamenti elettronici sono da preferire a quelli con banconote e monete.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: