Il neo presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, in attesa dell’insediamento ufficiale, sta già lavorando alla formazione della sua squadra di Governo.

Dopo aver vinto alle Regionali 2022, il governatore – insieme agli alleati di centrodestra e all’opposizione – dovrà guidare la Sicilia per i prossimi 5 anni, tentando di risolvere problemi quali emergenza rifiuti e crisi economica.

Nel suo prossimo ruolo da presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani intende istituire gratuitamente “un comitato ristrettissimo che possa verificare l’attuazione del Pnrr” e che sarà composto “da ex magistrati e da ex componenti delle forze dell’ordine”.
“Dobbiamo essere rigorosi – ha aggiunto -. Chiederò a questi uomini di Stato, che saranno estranei alla nostra terra, di dare una mano alla Sicilia”.

Il nuovo Governatore ha già espresso la volontà di nominare i nuovi assessori al più presto, evitando “tuttologi” e affidandosi a persone con competenze specifiche per il settore assegnato.

Schifani avrebbe in mente una Giunta formata da politici eletti, tranne qualche piccola eccezione legata alla peculiarità della delega, come il Bilancio per esempio. Schifani ha sempre detto che i suoi assessori sarebbero stati politici competenti nelle materie di cui si sarebbero dovuti occupare.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: