La Flc Cgil Sicilia e la Uil Rua Sicilia indicono, per martedì 13 dicembre prossimo, uno sciopero generale “contro una Legge di bilancio iniqua – dichiarano i segretari regionali Adriano Rizza e Claudio Parasporo – che colpisce il mondo della scuola, inasprendo i criteri sul dimensionamento scolastico, penalizza il mondo del lavoro dipendente e mortifica le aree di precariato del nostro Paese, in particolare su fisco, pensioni e trattamento salariale”.

Ad incrociare le braccia saranno i lavoratori dei comparti istruzione, università, ricerca, Afam, formazione professionale e settori privati della conoscenza.

Per i servizi pubblici essenziali lo sciopero sarà esercitato nel rispetto delle regolamentazioni di settore attuative della L. n.146/90 e sue successive modificazioni.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: