Scuola. A settembre rientro con possibile obbligo vaccino per gli studenti

Sicilia, al via la vaccinazione per i più giovani: prenotazioni aperte per  la fascia 16-39 anni

A settembre gli studenti rientreranno a scuola. Ma la pandemia non ha abbandonato l’Italia. I rischi connessi alle nuove varianti, la resistenza di alcune mutazioni ai vaccini impongono nuove restrizioni che si sperava di abbandonare. Mascherine e distanziamento torneranno obbligatori nelle aule e si paventa l’ipotesi dell’obbligo vaccinale per gli alunni. Ipotizzare la vaccinazione obbligatoria per gli studenti, “è possibile ma la vedo molto difficile”, anche perché non ci sono vaccini approvati per la fascia da zero a 12 anni. E’ l’opinione di Fabio Ciciliano, membro del Comitato tecnico scientifico dall’inizio della pandemia secondo il quale l’unica strada per evitare che a settembre ci si ritrovi con il rischio Dad e di “immunizzare quanti più adulti e ragazzi possibile”. “Si può pure pensare di rendere obbligatorio” il vaccino per gli studenti, sottolinea, “ma credo sia un percorso difficilmente realizzabile visti i tempi stretti ed essendo necessaria una volontà politica chiara e un percorso parlamentare ben definito”. Dunque la soluzione non è questa. “I professori e il personale scolastico per settembre saranno tutti vaccinati, mentre per gli studenti c’è il problema della fascia 0-12 anni per i quali non c’è un vaccino autorizzato” dice Ciciliano secondo il quale c’è una sola strada da percorrere: “Dobbiamo fare in modo di arrivare all’immunità di gregge, che ricordo equivale all’80% della popolazione, non della popolazione vaccinabile. Dunque è necessario spingere ancora sull’immunizzazione degli anziani, degli adulti e anche dei ragazzi dai 12 ai 18 anni”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: