Sicilia in “Azione”, il partito di Calenda si struttura nell’Isola: co-coordinatore regionale il sindaco di Siracusa, Francesco Italia

Siracusa. Calenda lancia Italia verso il Parlamento ma chiede cambio di  rotta sul 5G – SiracusaOggi.it

Il movimento di ispirazione liberal socialista, fondato nel novembre scorso dall’europarlamentare Carlo Calenda e dal senatore Matteo Richetti, ufficializza la composizione del proprio comitato promotore in Sicilia. Da Catania a Trapani, da Messina a Palermo, passando per i comuni di provincia, il direttivo è costituito da un nucleo che rappresenta in modo eterogeneo le principali realtà territoriali siciliane.
“Una scelta dettata dall’esigenza di rispondere in modo sempre più completo e strutturato alle richieste di una regione che guarda con attenzione crescente al partito che abbiamo contribuito a fondare. La nostra è una realtà attraversata oggi più che mai da difficoltà e affanni ai quali i partiti che occupano posti di governo – regionale e nazionale – non sembrano pronti a dare una soluzione. La nostra Sicilia ha diritto di essere riconosciuta e valorizzata con proposte di buonsenso, concrete e attuabili; non certo di restare imbrigliata in giochi di bassa politica. Con questo spirito nasce “Azione” e con questo spirito intendiamo portare avanti il progetto nella nostra complessa ma meravigliosa terra”, afferma Giangiacomo Palazzolo, sindaco di Cinisi, già membro del comitato nazionale e co-coordinatore regionale insieme a Francesco Italia, sindaco di Siracusa. “La presenza di una struttura organizzativa servirà a dare ulteriore efficacia al lavoro di coinvolgimento di cittadini e territori svolto fino ad ora. “Azione” è una casa pronta ad accogliere e coinvolgere donne, uomini, associazioni e movimenti che credono nel valore della politica come servizio e strumento di cambiamento in un momento così delicato della nostra storia”, prosegue Italia.
All’interno del comitato promotore regionale sono presenti professionisti, azionisti della prima ora, consiglieri comunali e amministratori locali: oltre ai coordinatori, sindaci di Siracusa e Cinisi, anche il sindaco di Ferla (Michelangelo Giansiracusa), il vicepresidente del Consiglio Comunale di Catania (Lanfranco Zappalà), e i consiglieri comunali di Palermo (Giulio Cusumano), Termini Imerese (Claudio Merlino) eValverde (Lucia Tuccitto). “La Sicilia è da sempre una regione importante per Azione, con tanti iscritti, amministratori locali e gruppi attivi in ogni provincia. La nascita del comitato promotore regionale è una tappa importante per il radicamento del partito nell’isola. Buon lavoro a Giangiacomo Palazzolo e Francesco Italia!”, commenta Matteo Richetti, co-fondatore e responsabile dell’organizzazione di “Azione”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: