Sicilia, trasporto locale per studenti. Fava: “Governo riveda criteri”

“La scelta del governo regionale sui rimborsi per le spese di trasporto degli studenti è inaccettabile, incomprensibile e probabilmente illegittima, perché introdurre una soglia di reddito per accedere ai benefici significa violare lo spirito della legge e colpire il diritto allo studio per centinaia di ragazzi e ragazze, scaricando sui comuni spese essenziali, addirittura operando una scelta retroattiva che si abbatterà su enti locali già al collasso. Ancora più grave la situazione che si verrà a creare per le famiglie degli studenti delle isole minori che non hanno alternativa all’utilizzo del mezzo collettivo per raggiungere le scuole.

dedalomultimedia.it on Twitter: "Palermo – Primarie Pd per le regionali:  Fava “io ci sono” https://t.co/lDhTh23vWh… "

Assistiamo attoniti a misure che non hanno una logica se non quella di raschiare il fondo del barile della spesa pubblica mentre risorse economiche imponenti si sprecano in iniziative che non garantiscono nessun ritorno sociale o economico alla Sicilia ma solo un premio a questo o quel deputato di una maggioranza raccogliticcia. Chiediamo che il governo Musumeci ritorni rapidamente sui propri passi, ritirando le disposizioni emanate e rimpinguando i capitoli di spesa per garantire un reale ed effettivo diritto allo studio.” Lo dichiara Claudio Fava, deputato regionale dei CentoPassi, che preannuncia un’interrogazione urgente sulla vicenda.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: