Alle ore 16 di ieri pomeriggio, in via Grottasanta, un uomo di 49 anni, siracusano, veniva ferito da alcuni colpi di arma da fuoco ad entrambe le gambe, esplosi da un uomo che, giunto sul posto a bordo di  un’autovettura condotta da un complice, sparava sei colpi di pistola contro la vittima, ferendola ad entrambe le gambe.

Tutto ciò incuranti del fatto che fosse in pieno centro cittadino ed in presenza di cose e persone, esponendo, pertanto, queste a grave nocumento e pericolo. Le attività investigative esperite nell’immediatezza, che si sono avvalse anche delle immagini estrapolate dai sistemi di video sorveglianza presenti sul luogo dell’evento delittuoso, hanno permesso di ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti. Invero, l’aggressore, pistola in mano, dopo essere sceso da un’autovettura, quasi in movimento, guidata da un complice, dopo essersi avvicinato alla vittima lo attingeva da dietro con due colpi di pistola alle gambe facendolo cadere rovinosamente per terra.

Avvicinatosi ulteriormente alla vittima, gli esplodeva contro altri quattro colpi d’arma da fuoco e, con arrogante calma, raggiungeva, pistola in mano, il complice che lo attendeva in macchina. Quindi, i due si davano alla fuga.

Le immediate ricerche consentivano, dopo pochi minuti, di bloccare l’autovettura dei malviventi e di arrestare il conducente. Le ulteriori attività poste in essere dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno consentito di identificare l’altro uomo, presunto autore materiale dell’attentato che, verosimilmente, vistosi ormai braccato, dopo poche ore, si consegnava spontaneamente agli Uffici di Polizia.

I due malviventi, dopo essere stati interrogati dagli investigatori e dal Pubblico Ministero sono stati sottoposti a fermo d’indiziato di delitto per i reati di tentato omicidio, porto di arma clandestina e ricettazione della stessa e, conseguentemente, tradotti nella locale Casa Circondariale.

La vittima, al momento ricoverata presso il locale nosocomio, per essere a sua volta sottoposta ad intervento chirurgico per le ferite riportate, essendo destinataria di altro provvedimento giudiziario, è stata arrestata ed attualmente piantonata in ospedale. 

Dai primi accertamenti è emerso che il violento gesto sarebbe dovuto a motivi sentimentali, essendo la vittima attuale compagno dell’ex fidanzata dell’uomo che lo ha ferito.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: