Siracusa. Bando di gara per il Servizio Idrico, Zappulla e Gibellino “Con il sindacato e i lavoratori per cambiare il bando”

Nuovo ospedale, Gibellino e Zappulla si festeggi solo quando si metterà la  prima pietra

“Apprendiamo con contrarietà che il bando di gara definito dal Comune di Siracusa per il Servizio
Idrico Integrato non prevede le clausole sociali e le necessarie garanzie occupazionali.
Sembrerebbe addirittura prevedere forme di primalità per chi razionalizza ulteriormente sui costi
anche del personale” – lo dichiarano Pippo Zappulla e Ninni Gibellino segretario regionale e
cittadino di Art1.
“Ci sentiamo, quindi, – affermano i due esponenti politici – di sostenere le proteste del sindacato e
dei lavoratori che contestano l’indifferenza dei Responsabili del Comune di Siracusa rispetto alle
precise preoccupazioni sollevate negli incontri dal sindacato”.
“Rimane per noi incomprensibile l’atteggiamento di chiusura da parte dell’Assessore al ramo
poiché le criticità sollevate dal sindacato pongono un problema serissimo su una delle condizioni
fondamentali del bando, ovvero le garanzie occupazionali. Invitiamo, pertanto, – concludono Pippo Zappulla e Ninni Gibellino – l’amministrazione comunale con i funzionari competenti ad una seria riflessione
e rivisitazione del bando stesso perché non si gioca mai con il lavoro delle persone ma non lo si fa
a maggior ragione in una fase delicatissima come questa”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: