Siracusa calcio, Gabriele Ferla: “Ho qualcosa da dimostrare con questa maglia”

“Ho qualcosa da dimostrare e delle soddisfazioni da togliermi con questa maglia”. Gabriele Ferla non vede l’ora di scendere in campo per le partite che contano. Il 33enne portiere azzurro non nasconde le ambizioni di una squadra che punta in alto. “Giocare a Siracusa non è come farlo da altre parti. Questa è una piazza molto esigente – prosegue – che ti stimola a far bene. So qual è il mio valore ma devo confermarlo sul terreno di gioco. Io e i miei compagni daremo tutto per questa maglia, lottando per obiettivi importanti”. Lo scorso anno vice di Busà, il portiere aretuseo finora non ha concorrenti. “La concorrenza non sarebbe un problema. Chi arriverà a Siracusa (come suo vice, ndr) lo farà per darci una mano. Per raggiungere il traguardo finale ci sarà bisogno di tutti”. Nel suo curriculum esperienze importanti a Palazzolo, Gela, Ragusa, Noto e Acireale. E ora è pronto per difendere la porta azzurra da titolare. A cominciare da domenica a Santa Croce per la Coppa Italia. “L’impegno e la voglia di vincere – spiega l’estremo difensore azzurro – non mancheranno, ma bisogna capire anche il momento. Abbiamo cominciato in notevole ritardo a causa di alcuni fattori che non ci hanno consentito di iniziare per tempo la preparazione. A Santa Croce non ci tireremo indietro, ma il nostro obiettivo principale è il campionato e per il 12 settembre cercheremo di farci trovare pronti. Abbiamo alle spalle una società nuova, fatta da persone per bene e non deluderemo le attese”. Gabriele Ferla ritrova Giovanni Baviera come preparatore dei portieri. “L’ho avuto a Noto in serie D per una breve parentesi nel 2014 e ora – sottolinea – sono felice di ritrovarlo qui. E’ un professionista serio e anche lui ci darà una mano per raggiungere il nostro obiettivo”.

Pronto a fare la sua parte anche Simone Melluzzo, ventottenne attaccante ex Palazzolo, Real Avola, Rosolini e Real Siracusa. “Gli ingredienti per fare bene non mancano – dice – a cominciare dalla presenza di una società nuova e ambiziosa. Puntiamo in alto, consci comunque che ci saranno avversari animati dalla nostra stessa voglia di lottare per il vertice. Non mi riferisco solo all’Igea Virtus ma anche al Ragusa. Lo stesso Taormina sta allestendo una rosa importante. Il campo darà il suo responso. A noi il compito di dare tutto per questa maglia”.

La settimana di allenamenti in casa azzurra è cominciata questo pomeriggio. “Al “De Simone”. Lavoro fisico ma soprattutto con il pallone agli ordini di Antonio Tavarelli e del preparatore atletico Michele Asta. Ancora ai box Vincenzo Pepe, ma il suo ginocchio è in via di guarigione. Domani pomeriggio si aggregheranno al gruppo Tomas Paschetta e Fabio Sciacca.

.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: