Tra aneddoti e testimonianze, anche inedite, un dovuto ricordo di Dino Cartia, indimenticato giornalista. L’occasione per un viaggio tra racconti e curiosità, per rivedere le trasformazioni di Siracusa negli ultimi decenni.
Volto-simbolo dell’emittenza televisiva locale, editore ed animatore di numerose iniziative, a lui è dedicato l’incontro “Caro Dino ti scrivo…”, questa sera, alle ore 18.45, nel dehors della pasticceria Neri di via Pausania a Siracusa.
Utilizzando una formula quasi epistolare, si susseguiranno per tutta l’estate incontri e conversazioni che, prendendo le mosse dalle parole e dagli interventi di Dino Cartia, serviranno ai diversi protagonisti di riflettere su come sia cambiata la città e quanto attuale sia ancora quella sua storica affermazione “Siracusa persa era, persa è, persa sarà”.
L’incontro di stasera privilegerà un racconto decisamente più privato e centrato sulla dimensione più familiare grazie alla presenza di Barbara Cartia, figlia di Dino, e Tiziana Blanco, fotografa e nipote cresciuta “nel segno dello zio Dino”. Ad introdurre l’appuntamento saranno, come di consueto, l’imprenditore dolciario e “provocatore culturale” per passione, Franco Neri e il giornalista Aldo Mantineo, promotori del ciclo di incontri.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: