“La forza del centrodestra è il pragmatismo che forse sta mancando a Siracusa, con il rischio concreto di non vincere la sfida per il prossimo Sindaco di Siracusa. Gli elettori hanno attribuito grosse responsabilità a tutto il centrodestra ed in particolare a Fratelli d’Italia, che non può ancora tergiversare nella scelta del candidato a Sindaco e nella definizione del programma di governo“. Ad affermarlo è Paolo Cavallaro dirigente regionale di Fdi.
“La città – aggiunge Cavallaro – sta vivendo uno dei periodi peggiori di governo degli ultimi anni, con un’amministrazione dedita a roboanti promesse e all’avvio di lavori inutili che stanno massacrando la viabilità e il verde pubblico e aggravando le condizioni di vivibilità per tutti i cittadini. Le questioni più importanti non sono nemmeno sfiorate dall’azione politica di questa amministrazione, che ha scelto arrogantemente di governare senza consiglio comunale per troppi lunghi anni e i risultati sono sotto gli occhi di tutti“.
“I cittadini – prosegue – vogliono una città normale, dotata di un piano di trasporto pubblico, di parcheggi, di impianti sportivi sicuri e fruibili, di strade sicure e pulite, di luoghi di incontro per giovani e anziani. Invece si trovano a vivere una città caotica, insicura, non vivibile“.

“Faccio un appello all’unità. Siracusa non può essere sacrificata sull’altare delle legittime ambizioni di tanti che, delusi dalle ultime elezioni politiche e regionali, vorrebbero spendersi in prima persona nel governo della città. Ci si chiuda a chiavi in una stanza per 48 ore e si esca solo dopo l’accordo.
Il tempo sta scadendo – conclude Paolo Cavallaro – mentre i partiti della ex maggioranza cercano di darsi una nuova verginità approfittando della nota debole memoria dei siracusani“.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: