Era passata da poco la mezzanotte quando gli agenti delle Volanti della Questura di Siracusa sono intervenuti nei pressi di Via Rodi ove, poco prima, un minore di 17 anni aveva subito un tentativo di estorsione da un giovane suo coetaneo.
Alla vittima era stato rubato un motociclo nei pressi del tempio di Apollo, in Ortigia, e, poco dopo, mentre cercava il mezzo, giunto nei pressi di Via Malta, veniva raggiunto da alcuni giovani, tra cui un suo coetaneo, che gli chiedevano una cifra non ben quantificata di denaro per restituirgli il ciclomotore.
Il pronto intervento di un equipaggio delle Volanti ha consentito di individuare e denunciare per il reato di estorsione un giovane diciassettenne siracusano.
Il motorino rubato non veniva, allo stato, rinvenuto.
Sono in corso ulteriori indagini finalizzate a fare piena luce sulla vicenda relativa al furto del ciclomotore e alla tecnica utilizzata dall’estorsore, meglio nota come “cavallino di ritorno”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: