“Dati della raccolta differenziata poco trasparenti, discariche abusive e rifiuti ad ogni angolo della città“. Sono questi i motivi che hanno spinto il movimento “Civico 4” a organizzare un incontro dal titolo “Munnizza e arte povera”, sabato 5 novembre, alle 10, in un noto Hotel di Siracusa.

Un momento di incontro e di confronto, in pieno stile “Civico 4”, che rientra nelle iniziative in vista delle prossime elezioni comunali per costruire un programma quanto più possibile ampio e condiviso con la
cittadinanza.

In particolare, il leader del movimento, Michele Mangiafico, accusa l’Amministrazione “di non aver informato la città dei dati sulla raccolta differenziata e di non svolgere il servizio di igiene urbana nel migliore dei modi“.

Secondo il report ufficiale pubblicato dall’Amministrazione comunale di Siracusa sul sito istituzionale, infatti, la percentuale di raccolta differenziata nel 2022 è ferma al 49,58%. Gli ultimi dati disponibili
risalgono al mese di giugno, per cui “registriamo un ritardo di quattro mesi rispetto alla pubblicazione dei dati on line. – dichiara Mangiafico -.
L’esecuzione del capitolato di appalto che oggi governa il servizio di igiene urbana affonda le proprie radici nella determina 171 del 30 luglio 2019, in base alla quale la città avrebbe dovuto raggiungere il 65% di raccolta differenziata nel primo anno di attività. Al termine del terzo anno di attività, invece, siamo ancora indietro di oltre quindici punti percentuali. L’ennesimo fallimento politico dell’Amministrazione comunale”.

Inoltre, in base alla somma dei dati aggregati delle liquidazioni mensili del 2022, per l’espletamento del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati il nostro Comune ha speso mensilmente una media di 1.309.770,72 euro, a fronte di sanzioni medie mensili da parte del direttore per l’esecuzione del contratto, relative a mancati servizi e sanzioni, di 14.292,20 euro medie al mese.

“Una cifra esorbitante a fronte di un servizio scadente – denuncia “Civico 4” – a fronte di centinaia di discariche a cielo aperto e alcune macro-discariche come quelle di Ciane-Laganelli o Tonnara”.

All’evento di sabato, in cui si parlerà proprio di questi temi, aprirà i lavori l’ex vice-presidente del Consiglio comunale Barbara La Bella, interverrà l’esperto di diritto amministrativo Giovanni Pappalardo,
modererà l’incontro il social media manager Matteo Messina, concluderà i lavori il coordinatore di “Civico4” Michele Mangiafico. Poi, spazio al dibattito.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: