“Oltre 20 mesi di disagi per i residenti in via Lido Sacramento a causa di un’Amministrazione comunale inefficiente”. A dirlo è il movimento “Civico 4” che ricostruisce la vicenda. “Il primo cedimento della strada risale alla primavera del 2021. – spiega il leader del movimento, Michele Mangiafico – L’Amministrazione comunale uscente decise di intervenire in economia. Nella determina 125 dell’11/05/2021 si legge: “dopo i lavori di pulizia della predetta scarpata, si è riscontrato che questa non è affetta da gravi cedimenti, ma è solo minacciata dall’erosione marina e che quindi le opere di ripristino più urgenti possono riguardare, in atto, anche soltanto il ripristino del tratto di carreggiata stradale che ha ceduto”. La soluzione scelta fu quella di ricompattare il lato della strada che aveva ceduto mettendo sopra dell’asfalto, con dei lavori definiti di “consolidamento”, anziché effettuare delle opere di drenaggio a monte che modificassero il deflusso dell’acqua da monte a valle. Per una spesa di 17.852,28 euro”.

Da allora, però, le infiltrazioni e le intense precipitazioni hanno portato a un nuovo cedimento nell’ottobre 2021.

“A questo punto l’Amministrazione – continua Mangiafico – anziché ricorrere a fondi propri o all’accensione di mutui, come ha fatto per la sistemazione di altre strade cittadine sicuramente meno urgenti di via Lido Sacramento e per oneri economici molto maggiori e che sarebbero bastati per risolvere il problema di contrada Isola, decide di cercare finanziamenti esterni. Qualunque amministratore sa che questa scelta è foriera di ulteriori lungaggini e interlocuzioni con altri enti istituzionali, tant’è che – mentre altre strade in città hanno trovato sistemazione – dopo oltre venti mesi dal primo cedimento e quattordici dal secondo, non esiste neanche il progetto per la sistemazione dei due tratti di strada che hanno ceduto. Le indagini geologiche iniziate il 19/12/2022 sul campo e propedeutiche al progetto dimostrano quanta urgenza l’Amministrazione abbia attribuito a questo problema. Sostanzialmente, un grande menefreghismo. Anche il fatto di avere attinto a due diverse fonti di finanziamento esterne farà ulteriormente ritardare la piena risoluzione della problematica.”

A tutto questo si aggiunge anche che “da quando l’Amministrazione comunale ha deciso di optare per un nuovo gestore del servizio di Pubblica Illuminazione un tratto importante della stessa via Lido Sacramento è anche al buio”. “Civico4” ritiene che l’attuale Amministrazione, probabilmente, non sarà in grado di completare la sistemazione della via Lido Sacramento neanche prima della fine del suo mandato.

“Riteniamo urgente che si faccia chiarezza sulle progettazioni affidate, – conclude Mangiafico – sugli oneri ulteriori che la città sta spendendo senza vedere la soluzione del problema e che si acceda a risorse proprie o all’accensione di un mutuo per risolvere questa triste e umiliante telenovela”.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: