(VIDEO) Siracusa. Conferenza stampa di fine anno, il sindaco Italia traccia le priorità, vedi la diretta della conferenza stampa.

Conferenza stampa di fine anno del sindaco di Siracusa, Francesco Italia, tenutasi ieri nell’area del Castello Maniace, in Ortigia.

“Il 2021 come anno della svolta digitale ma anche base per gli obiettivi futuri, come il recupero di alcune aree del territorio e la costruzione di 2 poli per l’infanzia”. Queste alcune delle priorità fissate dall’amministrazione comunale, guidata da Italia e che ha, poi, indicato i traguardi raggiunti dalla sua gestione e gli obiettivi del 2022.

In merito alla digitalizzazione dei servizi, il sindaco ha sostenuto che saranno impiegate risorse per un servizio che, comunque, è stato già promosso da “Il Sole 24 Ore”.

“La nostra transizione digitale deve necessariamente – ha detto Italia – interessare i servizi comunali, anche sulla scorta degli ottimi dati di copertura di rete per la banda ultra larga che, sulla base dell’indagine sulla “Qualità della vita 2021” del Sole 24 Ore, vede la nostra provincia al primo posto in classifica con l’88% di copertura degli edifici. Obiettivo dell’amministrazione è dotare la città di una rete di servizi digitali implementati sotto il profilo della quantità e della qualità”.

Aumento della raccolta differenziata

Il 2021, secondo quanto dichiarato dal sindaco di Siracusa, “si chiude con un incremento della percentuale di raccolta differenziata, rispetto all’anno precedente. L’ultimo dato aggregato è quello relativo ai primi dieci mesi dell’anno in corso che segna il 50 per cento, cioè quasi 10 punti in più”.

Gara per il servizio idrico

In merito al servizio idrico, il sindaco ha sottolineato che “nel mese di maggio è stata bandita la gara europea per l’affidamento del servizio idrico integrato (acqua e fognatura). Se l’è aggiudicata la Siam per un importo di 57milioni di euro per 2 anni e la possibilità di una doppia proroga: una di un anno, allo scadere dei primi due, e poi un’altra di sei mesi”.

Realizzazione di una ciclovia

Il capo dell’amministrazione ha ricordato l’arrivo di 12 milioni di euro, frutto di un finanziamento europeo, per 3 progetti. Il più importante è quello per la realizzazione di una ciclovia capace, seguendo la costa, di svilupparsi da Targia fino alla Maddalena con la possibilità di raggiungere anche il tempio di Giove.

Siracusa che vorrei", il sindaco Italia disegna la città del futuro grazie  ai progetti del PNRR - Il Siracusano

Edilizia scolastica

Sul fronte dell’edilizia scolastica, Italia ha annunciato la disponibilità di 1 milione di euro, stanziato dalla Regione, per il recupero strutturale e per gli impianti antincendio degli asili nido comunali “L’arcobaleno” di via Spagna e al “Baby smile” di via Regia Corte. I finanziamenti provengono dal Fondo sviluppo e coesione stanziati dall’Unione Europea.

Due poli per l’infanzia

Inoltre, “l’amministrazione ha ottenuto – ha spiegato il sindaco –  l’ammissione a finanziamento di due progetti esecutivi per la realizzazione di nuovi poli per l’infanzia (età 0-6 anni) da realizzare in contrada Carrozziere, tra via dello Sparviero e via del Cormorano, e a Cassibile in via Giusti, nei pressi della della stazione dei Carabinieri e a due passi dall’Istituto comprensivo Falcone e Borsellino”.

Manutenzione delle strade

Come ha ribadito il sindaco, una delle note dolenti, negli ultimi 30 anni, sono le condizioni delle strade della città. “Per il 2022 è prevista – ha detto Italia – una ripresa dei lavori grazie a uno stanziamento da 1,5 milioni di euro e l’adozione di una metodica di intervento innovativa allo scopo di garantire una lunga durata dei lavori e di controllarne i costi”. Tra le strade che saranno interessate dagli interventi, viale Ermocrate, la strada della stazione ferroviaria, via Giarre, nel rione di Santa Panagia, e viale Tica.

Recupero urbano

Sulla questione del recupero di alcune aree degradate della città sono stati finanziati 9 progetti con fondi dello Stato per un ammontare di 18 milioni di euro, di cui 4,6 con quota di compartecipazione del Comune.

Progetto per la Borgata

Il primo progetto avviato è la riqualificazione funzionale dei piazza Euripide, largo Gilippo e dell’ingresso allo Sbarcadero Santa Lucia con il vecchio casello ferroviario che potrebbe diventare un infopoint. Altri due progetti sono stati avviati lo scorso ottobre: la realizzazione del centro commerciale naturale nell’area della vie Tisia e Pitia e la riqualificazione di via Piave, che si collega con il nuovo accesso allo Sbarcadero.

Mobilità

Il 2021 è stato anche l’anno dell’ampliamento della Ztl in Ortigia, il centro storico di Siracusa, e dell’accordo con l’Ast. “Oltre ai finanziamenti per l’acquisto di 10 mezzi a metano (con i fondi di Agenda urbana)  e due elettrici (grazie al Collegato ambientale), da luglio – ha detto Italia –  è stato riattivato il servizio navetta gratuito per Ortigia. L’Ast ha messo a disposizione dei mezzi: uno di sei metri per effettuare il periplo dell’isolotto e 5 per collegare i parcheggi Von Platen (linea rossa) e Elorina (linea blu) a via Chindemi e ritorno”.

Siracusa. Mercoledì conferenza stampa di fine anno del sindaco Italia. In  modalità on line – siracusa2000.com

Le opere pubbliche

Le opere pubbliche programmate alla fine del 2020 “sono scattate già all’inizio di febbraio con l’attesa manutenzione straordinaria del parcheggio di Fontane Bianche, struttura le cui condizioni ne avevano determinato la inagibilità. Stesso cosa è avvenuta per la ristrutturazione dell’Antico mercato di via Trento, anch’esso chiuso da tempo” ha detto Italia.

Turismo

Nel 2021, come ricordato dal capo dell’amministrazione, Siracusa è diventata una tappa importante per le crociere della Msc, diventando porto di imbarco. “I proventi della tassa di soggiorno, peraltro quest’anno raddoppiati, sono stati utilizzati per interventi di recupero o di manutenzione straordinaria di importanti beni comunali. Dalla messa in sicurezza del parcheggio di via dei Lidi a Fontane Bianche ai lavori al Pantheon sul quale non si interveniva da decenni” ha assicurato il sindaco di Siracusa.

Siracusa capitale della Cultura 2024

Nell’anno ancora in corso, Siracusa si è candidata a “Capitale italiana di Cultura 2024”. Lo ha fatto al termine di un percorso condiviso con la città chiamata a dare un contribuire di idee e progetti poi compendiati nelle 60 pagine del dossier presentato al Ministero.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: