SIRACUSA, CONTROLLI ANTIDROGA: LA POLIZIA DI STATO ARRESTA TRE GIOVANI PER SPACCIO E DETENZIONE DI ARMI

Siracusa, sotto assedio la piazza dello spaccio: arrestati 3 giovani per armi e droga

Squadra mobile e unità cinofile in azione a Siracusa per dei controlli andidroga straordinari che hanno portato all’arresto di 3 persone per spaccio e detenzione di armi clandestine: Francesco Puglisi, Enrico De Angelis e Alessandro Caruso. Continua, quindi, senza sosta la lotta della Polizia di Stato contro “le Piazze dello Spaccio” con controlli intensificati particolarmente nelle zona alta della città. Francesco Puglisi, 20 anni, è stato colto in flagranza del reato di detenzione di arma clandestina e munizioni, mentre Enrico De Angelis di 27 anni, è stato colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, marijuana, hascisc, materiale per il confezionamento e numerose cartucce per arma da fuoco. Alessandro Caruso, infine, 21 anni, è stato colto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, marijuana, hascisc e di materiale per il confezionamento.
In particolare, gli uomini della Squadra Mobile di Siracusa e i cinofili, nel corso dei servizi di controllo sul territorio, hanno notato Puglisi alla guida di uno scooter che, alla vista dei poliziotti tentava di eludere i controlli. Gli agenti, decidevano, a quel punto, di effettuare una perquisizione del giovane, rinvenendo un insolito numero di chiavi utilizzate per delle voliere. All’interno delle stesse, il fiuto del cane “Soan” ha permesso di individuare una pistola con matricola abrasa con caricatore inserito ed una pistola a salve. Il giovane, quindi è stato arrestato per i reati di ricettazione e detenzione abusiva di armi e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posto agli arresti domiciliari.
Successivamente, continuando i controlli nella zona di via Italia 103, ed in particolare della via Immordini, gli agenti sottoponevano a perquisizione l’abitazione di De Angelis e lo sorprendevano mentre tentava di disfarsi di un quantitativo di droga gettandola nel water. All’interno dell’abitazione, grazie anche all’ausilio del cane “Elvis” , è stato rinvenuta una grande quantità di sostanza stupefacente ( 230 grammi di cocaina, circa 300 grammi di hashish e 65 grammi di marijuana), bilancini elettronici di precisione e copioso materiale per il confezionamento della droga, fra cui pentolini e cucchiai intrisi di cocaina. La perquisizione ha permesso di rinvenire anche 18 cartucce calibro 44 Magnum.
Il cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente rinvenuto è idoneo a confezionare oltre 1000 dosi di cocaina, 120 di marijuana, 600 di hascisc, che alla vendita al dettaglio avrebbero fruttato oltre 30.000 euro.
Gli agenti, infine, hanno continuato i controlli in via Immordini dove un giovane, successivamente identificato per Alessandro Caruso, notando i poliziotti si dava alla fuga, lasciando cadere lo zaino, all’interno del quale sono stati rinvenuti quasi 9 grammi di cocaina, 70 grammi di marijuana e 17 grammi di hashish, già suddivisi in oltre 200 dosi pronte per lo spaccio. La sostanza stupefacente rinvenuta avrebbe fruttato circa 3500 euro. Caruso è stato posto agli arresti domiciliari.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: