I Carabinieri della Stazione di Ortigia, congiuntamente a personale della Guardia Costiera di Siracusa,
nei giorni scorsi sono stati impegnati in alcuni servizi finalizzati al contrasto della pesca abusiva.
Poco al largo delle coste dell’isola di Ortigia, all’interno dell’area marina protetta, sono state
individuate 2 barche di piccole dimensioni con a bordo 2 soggetti intenti a pescare ricci di mare, in
zona soggetta alla riproduzione dei citati organismi marini.
Gli operanti hanno proceduto ad identificare i due pescatori e a contestare sanzioni amministrative
dell’importo di 1.000 euro. Al termine delle operazioni i circa 50 kilogrammi di ricci sequestrati sono
stati rigettati in mare in prossimità della scogliera.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: