Siracusa. Covid-19, in un giorno superati i 200 contagi in provincia

Coronavirus. In Sicilia 1733 nuovi positivi, 287 nella provincia di Messina  - Normanno.com

Il coronavirus non ferma la sua corsa in provincia di Siracusa. Continuano, infatti, a preoccupare i dati diffusi dal quotidiano bollettino, diffuso dalla Regione. In un solo giorno, in provincia di Siracusa, sono stati superati i 200 contagi. In tutta l’Isola sono 1.733 i nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore su 8.736 tamponi. Il tasso di positività, il rapporto cioè tra i test eseguiti e i casi accertati, è il 19,84%, il più alto in Italia, percentuale in rialzo di più di due punti rispetto a ieri e la più alta di sempre. La precedente, il 19.58 %, risaliva al 21 novembre. Gli attuali positivi in Sicilia sono 41.506 con un aumento di 1.108 casi. (+1.108) di cui 1.473 (+12) ricoverati, compresi 208 (+3) in terapia intensiva. Ci sono 592 nuovi guariti, ora in totale 63.821. Negli ospedali i ricoveri sono 1.473, 12 in più rispetto a ieri, dei quali 208 in terapia intensiva, 3 in più rispetto a ieri. Le vittime sono state 33 nelle ultime 24 ore che portano a 2.728 deceduti dall’inizio della pandemia. Dei 1.733 nuovi casi, 460 sono in provincia di Catania, 449 Palermo, 287 Messina, 201 Siracusa, 130 Trapani, 79 Caltanissetta, 64 Ragusa, 35 Agrigento, 28 Enna. Le vittime sono state 33 nelle ultime 24 ore che portano a 2.728 deceduti dall’inizio della pandemia.

“Ci aspettiamo ancora per qualche settimana una crescita del contagio e, quindi, una fase di tensione per le strutture ospedaliere, territoriali e per le aree di emergenza”. Lo dice l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, commentando gli ultimi dati dell’emergenza Covid in Sicilia, dove si è raggiunto un tasso di positività del 19,8%, il più alto in Italia.

“Nei giorni scorsi – prosegue Razza – tutte le direzioni strategiche hanno ricevuto una nota dell’Assessorato con cui abbiamo richiamato ciascuno alla doverosa attenzione per questa fase e chiesto di verificare tutti gli step di programmazione”.
 “Oggi dalla nostra – sottolinea l’assessore – abbiamo il personale raddoppiato sul territorio, ma dobbiamo tenere molta alta l’attenzione e valutare se la curva diventa esponenziale.
La campagna vaccinale, intanto, ci ha visto completare in tutta la Sicilia le scorte, tenuto conto della prima fase di richiami che prudenzialmente è stata accantonata”.


   


   

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: