Siracusa, Covid: Bonomo chiede le dimissioni dell’assessore Granata

FABIO GRANATA - A Siracusa: Coronavirus, Raffinerie e principio di  Precauzione - Scomunicando

“Quelle di Fabio Granata sono dichiarazioni inaccettabili, si dimetta o venga rimosso dalla carica istituzionale che ricopre: chi è investito di importanti cariche pubbliche deve avere come primo obiettivo la tutela della salute delle persone e di quelle più fragili in particolare”. A chiedere le dimissioni dell’assessore alla Cultura di Siracusa è Mario Bonomo, coordinatore provinciale del Movimento delle Autonomie ed ex parlamentare regionale, dopo un commento di Granata sulla pagina social del Corriere della Sera: a proposito di un articolo su una festa da ballo ha scritto “Avete fatto benissimo a ballare e continuare a vivere” .

Un commento bollato come “negazionista” da alcuni che hanno ricordato come Granata sia stato parlamentare nazionale del Pdl, capogruppo di An alla Regione, dopo aver militato nel Msi e nel Fronte della Gioventù.

Il commento, insomma, ha scatenato una ridda di polemiche, cresciute quando, a chi gli domandava se avesse fatto il vaccino, Granata avrebbe risposto: “Per niente, vivo benissimo senza”.

Di qui la richiesta di dimissioni da parte di Bonomo, che ha scritto: “È inammissibile che, a fronte di un impegno delle istituzioni pubbliche, a tutti i livelli, per uscire da questa pandemia con l’unica arma a nostra disposizione, i vaccini, uno dei nostri amministratori vada nella direzione opposta”. Nei giorni scorsi Granata, in un lungo post su Facebook, aveva spiegato la sua posizione: “Ho avuto la grave perdita di Calogero Rizzuto ( il direttore del Parco Archeologico di Siracusa morto nell’aprile scorso, ndr) e non mi sogno di pensare che il Covid non esista o che non sia insidioso. Ma non chiudo gli occhi di fronte alla realtà che vedo e a ciò che succede. Il vaccino anti Covid è un vaccino doppiamente sperimentale, poiché nuovo è il virus da combattere e nuova la tecnica a base genetica utilizzata”.

“Questi due fattori – continua il post – dovrebbero indurre le industrie del farmaco e gli Enti di controllo ad agire con estrema cautela. Invece, anche spinti dall’emergenza e pressati dai governi sull’onda emotiva amplificata dai mezzi d’informazione e da ‘scienziati opinionisti’ in servizio permanente effettivo a reti unificate, hanno preferito correre e bruciare le tappe. Io posso voler approfondire le questioni relative ad alcuni vaccini antiCovid a base genetica e capirne il meccanismo di funzionamento senza essere insultato o bollato come negazionista?”.

Infine, un nuovo post con una frase di Goethe: “Condividiamo spesso il nostro mondo interiore, con la pretesa che una massa di analfabeti sappia leggerlo” . Johann Wolfgang von Goethe… Buonanotte 🌿

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: