I sindacati, questa volta in veste unitaria, tornano a parlare di grande mobilitazione per difendere la zona industriale “e con essa l’occupazione in provincia di Siracusa”. I dettagli saranno definiti domani, lunedì 24 ottobre, durante il settore industria unitario, convocato a partire dalle 15.30 nel salone “Giulio Pastore” di via Arsenale 22.
I segretari confederali di Cgil, Cisl e Uil (Roberto Alosi, Vera Carasi e Luisella Lionti) riuniranno tutte le forze sindacali presenti nella zona industriale siracusana per organizzare una mobilitazione generale che coinvolga i lavoratori, le altre categorie produttive e la società civile.
“In un momento così delicato per l’intera area industriale, colpita da sanzioni e inchieste giudiziarie – sottolineano i tre sindacalisti – la risposta non può che essere la piazza. Qui non si difendono soltanto 10 mila posti di lavoro, ma l’intera economia provinciale che rischia di collassare in caso di chiusura degli impianti. Sarà una mobilitazione decisa – concludono – è arrivato il tempo in cui ognuno deve assumersi le proprie responsabilità per assicurare ancora il futuro a questa terra”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: