Ci sono Aldo Baglio e Tony Sperandeo. Ma anche Paolo Di Canio e Stefano Barrera con Daniele Garozzo. E poi Matteo Melluzzo e Paolo Bianco con Marco Turati e Davide Baiocco. E improvvisamente compare anche Mara Maionchi. Tutti danno l’appuntamento a sabato prossimo, giorno 17, alle ore 9.00, alla Fondazione Sant’Angela Merici (via Peppino Impastato a Siracusa), per “Un pallone per amico”, il quadrangolare di calcio a 7 che non è solo una partita di calcio. In campo ci saranno i ragazzi della Fondazione insieme ai Carabinieri, alla Polizia di Stato e ai Magistrati. Fuori dal campo tutti coloro i quali vogliono partecipare ad una manifestazione sportiva di solidarietà, promossa dalla Fondazione Sant’Angela Merici in collaborazione con l’AICS.  Ai ragazzi della Fondazione sono arrivati i video messaggi di tanti personaggi famosi, sportivi, attori, cantanti, che hanno fatto giungere i auguri, ma soprattutto la loro vicinanza: gli attori Tony Sperandeo e Aldo Baglio, la cantante Tecla Insolia, l’ex calciatore Paolo Di Canio, gli schermidori Daniele Garozzo e Stefano Barrera, campioni olimpici; il collaboratore tecnico della Juventus Paolo Bianco; il campione olimpico di karate, Luigi Busà; ex calciatore Giampaolo Sarcià; il preparatore dei portieri della Fiorentina Antonio Rosati e il collaboratore tecnico della Fiorentina Calcio Marco Turati; ex calciatore Davide Baiocco; il velocista italiano Matteo Melluzzo; mister Davide Nicola della Salernitana Calcio; l’allenatore dell’Ortigia di pallanuoto Stefano Piccardo; la squadra dell’Ortigia di pallanuoto; il giornalista sportivo Giovanni Albanese; l’attore Francesco Di Lorenzo; la modella Barbara Snellenburg, il conduttore tv Damiano Gallo.

“Un Pallone per Amico” nasce oltre 10 anni fa con l’intento di portare avanti un messaggio importante di solidarietà, di vicinanza e di sensibilizzazione verso la disabilità. Far capire che la disabilità non è un peso per la società ma deve essere vista come una risorsa utile. In questa edizione c’è la collaborazione dell’AICS con il presidente Lino Russo che ha supportato nella realizzazione dell’evento. Ospiti della giornata saranno il Rotary club Siracusa con la presidente Alessia Di Trapani. Presenti anche i Carovana Clown che porteranno allegria e sorrisi tra i ragazzi.
“Lo sport oggi è un elemento fondamentale che permette di intraprendere un percorso educativo rivolto alla persona con disabilità guardando la totalità della persona, non limitando l’intervento alla sfera cognitiva, ma valorizzando altre funzioni, come quella emotiva, quella socio-relazionale e, naturalmente, quella motoria, le quali inevitabilmente interagiscono con la funzione intellettiva – spiega Gaetano Migliore, pedagogista clinico del Sant’Angela Merici -. La pratica dello sport è un momento fondamentale nella formazione della persona, in particolare se è praticato da un soggetto con disabilità: essa rappresenta un mezzo essenziale per la crescita psico-fisica e lo sviluppo delle relazioni interpersonali”.
La pratica dell’educazione fisica e dello sport è un diritto fondamentale per tutti. Ogni essere umano ha il diritto fondamentale di accedere all’educazione fisica e allo sport, che sono indispensabili allo sviluppo della sua personalità”. (Carta Internazionale per l’educazione e lo Sport, 22 novembre 1979). 

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: