Il 6 novembre 1994, Papa Giovanni Paolo II dedicava il Santuario alla Madonna delle Lacrime a Siracusa. A distanza di 28 anni risuonano ancora forti le parole del Santo Papa: «Le Lacrime della Madonna (…) testimoniano la presenza della Madre nella Chiesa e nel mondo».

Domenica, alle ore 12.00, presso la Cripta del Santuario Madonna delle Lacrime, l’Arcivescovo di Siracusa, Mons. Francesco Lomanto, presiederà una solenne Celebrazione Eucaristica , alla quale parteciperanno
una rappresentanza degli studenti del Liceo Internazionale Arcivescovile di Trento e pellegrini anche provenienti dalla Calabria, da Gela e da Catania.
I fedeli potranno ottenere il dono dell’Indulgenza Plenaria alle solite condizioni previste: confessione, comunione, recita del Credo, preghiera per le intenzioni del Papa.

Lunedì 7 novembre 2022, invece, a partire dalle ore 9.00, la trasmissione “Di Buon Mattino” di TV2000 (canale 28 del D.T.) si collegherà in diretta con il Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa, nel ricordo della Consacrazione e Dedicazione del Tempio e per dare voce ai testimoni della Lacrimazione e a chi ha ricevuto una Grazia dalla Vergine Maria. In collegamento dagli studi di TV2000 don Mimmo Minafra, un innamorato della Madonna delle Lacrime, che ha donato al Santuario di Siracusa il Cristo
che porta la Croce e, in collaborazione con il Prof. Tanino Golino, ha realizzato la statua di San Giovanni Paolo II, esposta alla venerazione dei fedeli nel Santuario di Siracusa.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: