SIRACUSA E PROVINCIA: NON SOLO COVID MA ANCHE TUTELA DELLE FASCE DEBOLI

L’attività di controllo su tutto il territorio provinciale, durante il periodo festivo prosegue costante da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa e di quelli dei reparti specializzati, con l’intento di garantire il rispetto delle vigenti normative emergenziali e di sensibilizzare i cittadini ad astenersi
dall’effettuare spostamenti non consentiti.
In tale contesto dall’inizio della settimana i Carabinieri hanno segnalato numerosi soggetti di Lentini,
Carlentini, Melilli, Augusta e Rosolini, sorpresi a circolare in orario notturno, in un caso addirittura fuori
dal territorio del proprio Comune di residenza, in violazione delle norme che impongono la permanenza in casa dalle 22 alle 5.
Anche i Carabinieri del NAS, impegnati in un più ampio servizio di respiro nazionale e finalizzato al
controllo delle strutture ricettive per anziani, sono stati attivi nel nostro territorio. Nel corso di queste
festività hanno infatti eseguito nella provincia aretusea diverse ispezioni a case di riposo e comunità di
alloggio per anziani, in linea con il più generale intento di dare costante tutela alle così dette fasce deboli,
soprattutto, durante i periodi festivi che, spesso, ne sanciscono la solitudine e l’abbandono. I controlli hanno riscontrato la generale conformità alle norme ma anche qualche irregolarità: presso tre strutture sono state infatti riscontrate violazioni penali e amministrative, dall’omessa comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza delle generalità delle persone alloggiate, alla mancanza di autorizzazioni e di documenti amministrativi per condurre le attività.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: