SIRACUSA E PROVINCIA. PROSEGUONO I CONTROLLI ANTI COVID DELLA POLIZIA DI STATO: SANZIONATE NUMEROSE PERSONE E CHIUSA ANCHE UNA PALESTRA ALL’APERTO


Polizia di Stato: continuano i controlli in città - Lanuovasavona.it

L’azione di contrasto ai comportamenti tenuti da alcuni cittadini che non osservano le norme varate per il contenimento sanitario continua senza sosta anche in forma congiunta tra tutte le forze di polizia a Siracusa e in tutta la provincia.
Agenti delle Volanti e della Squadra di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Siracusa hanno effettuato un controllo presso una palestra, in zona Epipoli, ove alcune persone erano intente ad allenarsi.
Gli Agenti, dopo aver identificato gli avventori, hanno sanzionato 15 persone che hanno violato le normative riguardanti le disposizioni vigenti nella Regione Sicilia riguardanti la zona rossa rafforzata e i gestori della palestra per aver violato le disposizioni anti – covid. L’impianto sportivo, in ossequio alle vigenti norme, è stato chiuso. In totale, durante i controlli anti covid effettuati nel capoluogo, sono state controllate 140 persone, ritirate 34 autocertificazioni e sanzionate altre 4 persone per aver violato le norme anti assembramento. In provincia, a seguito del varo dei servizi interforze disposti dal Comitato per l’ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto e pianificati con un apposito tavolo tecnico tenutosi in Questura, sono stati effettuati molteplici controlli anti covid.

A Lentini, Agenti del Commissariato di P.S., insieme ai Militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nel corso di mirati servizi anti covid, hanno identificato 31 persone, controllato 22 veicoli e, in serata, hanno controllato e sanzionato un avventore che consumava un caffè nelle immediate adiacenze di un chiosco – bar procedendo, altresì, a multare anche il proprietario ed a chiudere l’esercizio commerciale per cinque giorni.
Inoltre, sempre nel corso della serata, sono stati sanzionati tre soggetti che consumavano delle bevande nei pressi di un altro chiosco. Anche in questo caso si procedeva alla chiusura del locale per cinque giorni e ad elevare la relativa sanzione al dipendente dell’attività commerciale.

Ad Avola, nel corso della medesima attività svolta in forma congiunta con le altre forze dell’ordine, gli agenti del Commissariato di Avola hanno sanzionato 8 persone per il mancato uso dei dispositivi di protezione individuale e per il mancato rispetto del distanziamento sociale.
Inoltre, nel corso di un controllo operato in un circolo, Agenti del Commissariato e Militari della Guardia di Finanza hanno sorpreso 11 avventori che, senza il necessario distanziamento sociale, stavano creando un assembramento, conversando e consumando bevande ai tavoli posti all’interno del locale. Tutti sono stati sanzionati.
Il titolare del circolo è stato anch’egli sanzionato per l’assembramento e per aver omesso l’indicazione del numero massimo di persone consentito all’interno dei locali.
E’ stata adottata anche la misura accessoria della chiusura del circolo per 5 giorni.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: